ottobre 10, 2018

Tantissime novità in Ubuntu 18.10 Cosmic Cuttlefish tra cui Gnome 3.30, GSconnet e Kernel 5.0

| 2 Comments

Il rilascio della versione finale di Ubuntu 18.10, il cui nome in codice è Cosmic Cuttlefish , è previsto per il prossimo 18 ottobre 2018.

Sarai in grado di scaricare questa versione dal sito ufficiale e di eseguire l'aggiornamento manualmente dalle versioni precedenti.

Questa volta non ci sono traguardi alpha o beta piuttosto settimane di test per le versioni.
Tantissime novità in Ubuntu 18.10 "Cosmic Cuttlefish ".

Tantissime novità in Ubuntu 18.10 Cosmic Cuttlefish.


Da ricordare che è disponibile a tutti gli sviluppatori e agli appassionati la versione beta di Ubuntu 18.10, è quindi possibile scaricare la nuova beta e provarla, mentre si attende la versione stabile, prevista per il 18 Ottobre.

È possibile scaricare Ubuntu 18.10 Beta e tutte le sue derivate dai seguenti link:

Nuovo tema predefinito: Yaru.


Come ho detto durante la mia recensione di Ubuntu 18.04 c’era un nuovo tema di community in opere che dovrebbe dare un nuovo aspetto a Ubuntu ma alla fine, non è stato rilasciato in Ubuntu 18.04 è ora pronto per il rilascio come tema predefinito su Ubuntu 18.10 chiamato Yaru.

Questo nuovo tema è basato su Adwita / Ambiance e include il pacchetto di icone Suru.

Il nuovo tema è attivato a livello di sistema che significa che anche la schermata di avvio ha un nuovo aspetto.

Se volete installare il nuovo tema e icone anche su Ubuntu 18.04 "Bionic Beaver" cliccate in questa pagina.
Il nuovo tema è basato su Adwita / Ambiance e include il pacchetto di icone Suru.



GNOME v3.30

Ubuntu 18.10 presenterà l'ultima versione di GNOME 3.30 che è stata rilasciata il 5 di questo mese.

GNOME v3.30 ha un bel numero di nuove funzionalità:

  • Parecchi miglioramenti delle prestazioni e correzioni di bug per rendere GNOME migliore di prima.
  • Aggiornamento automatico per Flatpaks
  • Aggiornamenti per varie app GNOME.
  • Accesso alle impostazioni ThunderBolt dal pannello di controllo di GNOME.
Tutte le caratteristiche della nuova versione di GNOME in questa pagina.
Il nuovo GNOME ha un bel numero di nuove funzionalità:

GSconnect per l'integrazione Android.

GSconnect è basato su KDE Connect ed è già pronto per GNOME Desktop Environment è più specificamente per Ubuntu 18.10.

GSconnect ti consente di gestire il tuo smartphone Android usando il tuo PC.

Puoi controllare le tue notifiche, sfogliare i file e molto altro.

Avrai bisogno dell'app KDE Connect sul tuo smartphone per completare la procedura di abbinamento.

Tuttavia, quando ho testato una build giornaliera, GSconnect non era preinstallato e non ero in grado di installarlo usando il comando apt (che è previsto in quanto build alpha).

Vuoi scoprire di più su GSconnect? Clicca QUI.

È arrivata l'integrazione Android  basata su KDE Connect.

Tempo di avvio e prestazioni migliorati.

Ubuntu 18.10 ha dei miglioramenti per aumentare il tempo di avvio. Ubuntu 18.10 si avvia molto più velocemente delle precedenti versioni di Ubuntu.

Prendendo spunto da Fedora 28, Canonical (la casa madre di Ubuntu) ha lavorato anche molto bene per migliorare la durata della batteria dei portatili e altri PC che sono alimentati dalla batteria modificando il kernel Linux che offre una modalità di risparmio energetico per i controller HDD-USB e altri dispositivi. In passato, c'erano problemi causati da questa modalità.
Tantissime novità in Ubuntu 18.10 Cosmic Cuttlefish tra cui Gnome 3.30, GSconnet e Kernel 5.0.Twitta
Tuttavia, viene adottato un nuovo approccio per risolvere tali problemi per ottenere il meglio da ciò che la modalità a basso consumo può offrire senza causare problemi.

Lavorando con nuovi algoritmi di compressione come LZ4 e Ztsd, Ubuntu 18.10 dovrebbe avere un avvio più veloce del 10%.

Anche l'installazione sarà leggermente più veloce. Che è sicuramente una buona notizia per tutti gli utenti di Ubuntu.

I miglioramenti delle prestazioni arriveranno anche alle app Snap che dovrebbero potenziare il lancio, alcune correzioni di bug e tutto ciò che renderà le app Snap molto più fluide e stabili.

Vuoi sapere che cosa siano i nuovi algoritmi di compressione LZ4 e Ztsd? Clicca QUI

Ubuntu 18.10 ha dei miglioramenti per aumentare il tempo di avvio.

Linux Kernel v5.0

Si prevede che nel periodo in cui Ubuntu 18.10 sarà rilasciato pubblicamente, verrà rilasciato anche il Linux Kernel v5.

Quindi ci sono grandi aspettative che Ubuntu 18.10 "Cosmic Cuttlefish" sarà rilasciato con Linux Kernel v5.

Tuttavia, devo chiarire che questa è solo un'intuizione non confermata. Ho verificato la versione del kernel sulla build che ho testato e ho scoperto che era sulla v4.17.
Si prevede che nel periodo in cui Ubuntu 18.10 sarà rilasciato pubblicamente, verrà rilasciato anche il Linux Kernel v5. 
Il creatore di Linux Linus Torvalds ha condiviso la notizia che siamo a metà strada tra Linux 4.0 e 5.0 poiché il database degli oggetti Git ha superato i 5 milioni di oggetti.

Alcuni di voi potrebbero sapere che la transizione della versione principale avviene ogni due milioni di oggetti nel database.

Quindi, dopo 1 milione di oggetti Git, possiamo aspettarci il rilascio del kernel 5.0 di Linux

Supporto per scanner di impronte digitali.

Nel caso in cui la tua macchina abbia uno scanner per impronte digitali, Ubuntu 18.10 fornirà il supporto per esso.

Quindi, ora sarai in grado di sbloccare il tuo PC con un semplice tocco.

Purtroppo nessuna delle mie macchine ha uno scanner di impronte digitali, quindi non sono riuscito a testare questa funzione.

Mi aspetto che funzioni abbastanza bene e che sia sicuramente ben accolto.

Come sappiamo il kernel Linux supporta la stragrande maggioranza dei lettori per le impronte digitali (i cosiddetti fingerprint reader in inglese) ma, per gestirne il funzionamento, serve un applicazione specifica.

Di ora ci sará un supporto nativo per Ubuntu.

Finora la soluzione più a portata di mano era fortunatamente Fingerprint GUI, l’interfaccia grafica del programma fprint, che permette di gestire il lettore di impronte grazie a varie configurazioni, come la possibilità di scegliere quale dito e quante dita configurare, quale password impostare in caso di mancato riconoscimento del dito e molte altre configurazioni che trovate all’interno del programma.
Ubuntu 18.10 avrà il supporto per scanner di impronte digitali.



Supporto DLNA.

Ubuntu 18.10 fornirà supporto per DLNA in modo da poter trasferire facilmente i file multimediali dal PC alla Smart TV.

È uno dei migliori cambiamenti per coloro che hanno molti file multimediali come foto di famiglia, video e tutti e vogliono trasferirli sulla loro TV senza difficoltà.

La Digital Living Network Alliance (DLNA) è una collaborazione internazionale fra industrie di computer e compagnie di apparati mobili, con l'obiettivo di sviluppare uno standard comune per la comunicazione su rete locale di molteplici dispositivi audio e video.

Lo standard DLNA è attualmente adottato da oltre 250 aziende; fra i fondatori della collaborazione si possono citare Intel, LG Electronics, Microsoft, Panasonic, Pioneer, Philips, Samsung, Sharp, Sony, Huawei e Toshiba.

Le specifiche sono basate su standard come il TCP/IP per la connessione dei dispositivi e l'UPnP per la condivisione delle risorse.
Ubuntu 18.10 fornirà supporto per DLNA in modo da poter trasferire facilmente i file multimediali dal PC alla Smart TV.
Più informazione sul supporto DLNA  in QUESTA PAGINA.

Nuovo programma di installazione da Ubuntu 18.10 in poi.

Ci sono poche possibilità, ma ci sono, che a partire da Ubuntu 18.10 vedremo un nuovo programma di installazione.

Tuttavia, il blog ufficiale di Ubuntu indica che ci sono possibilità molto basse che faccia il suo debutto ufficiale da Ubuntu 18.10, poiché richiederà molto lavoro.

Sito web pubblico per metriche.

Come afferma il blog ufficiale, il team di Ubuntu sta lavorando anche con gli sviluppatori web per pubblicare i dati raccolti a partire da Ubuntu 18.04, che dovrebbe aiutare Canonical a lavorare meglio per sviluppare e migliorare Ubuntu.
Leggi anche: Svelato il nuovo nome in codice per Ubuntu 18.10: si chiamerà “Cosmic Cuttlefish'.
Questo è un cambiamento molto gradito dato che tutti noi vogliamo sapere cosa indicano le statistiche di raccolta e come le useranno per sviluppare meglio Ubuntu.


Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
rss-icon-feed-512x5126

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

stampa la pagina
, , , ,

2 commenti:

  1. Ottima recensione, ci vediamo il 18 ottobre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OK, aspettiamo il 18 ottobre. Grazie dal tuo commento Fausto.

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Pinterest

Post Più Popolari