giugno 08, 2019

Guida all’uso di FreeCAD programma libero di tipo CAD 3D: introduzione e funzionalità.

| 2 Comments

FreeCAD è una applicazione di modellazione parametrica 3D free e open-source.

È fatto principalmente per modellare gli oggetti del mondo reale, che vanno dai piccoli componenti elettronici fino agli edifici e ai progetti di ingegneria civile, con particolare attenzione agli oggetti stampabili in 3D.

FreeCAD può essere scaricato, usato, distribuito e modificato liberamente, il suo codice sorgente è aperto e pubblicato sotto la molto permissiva licenza LGPL.
FreeCAD può essere scaricato, usato, distribuito e modificato liberamente.

I dati prodotti con FreeCAD sono di completa proprietà dell'autore, e possono essere recuperati anche senza FreeCAD.

Guida all’uso di FreeCAD applicazione di modellazione parametrica 3D free e open-source.

FreeCAD è anche fondamentalmente un progetto sociale, in quanto è sviluppato e mantenuto da una comunità di sviluppatori e di utenti uniti dalla passione per FreeCAD.




Questo manuale è un esperimento per prendere la strada diversa rispetto a quella del wiki della documentazione ufficiale di FreeCAD.

Il wiki è scritto in modo collaborativo da decine di membri della comunità e, come la maggior parte dei wiki, contiene enormi quantità di informazioni, ma per i nuovi utenti è un po 'difficile da navigare.

Ciò trasforma il wiki in una preziosa risorsa di riferimento, ma non è uno strumento molto pratico per imparare ad usare FreeCAD.

Questo manuale è una guida attraverso le stesse informazioni disponibili sul wiki, però speriamo che i passaggi più graduali, basati su esempi, e lo stile più uniforme dovuto a un minor numero di autori, lo rendano più adatto per un primo contatto con FreeCAD, e che diventi un perfetto accompagnatore del wiki.
FreeCAD è anche fondamentalmente un progetto sociale.
Questo manuale è stato scritto per la nuova versione stabile di FreeCAD, la versione 0.18 (inizio 2019).

Il contenuto di questo manuale è pubblicato sotto licenza Creative Commons 4.0, e può essere liberamente utilizzato, scaricato, copiato, e modificato. I file originali di questo manuale sono ospitati su questo wiki, e sull'account githuboriginale usato per scrivere la prima versione di questo libro. Le versioni HTML, PDF, MOBI e EPUB, più facili da leggere, sono disponibili su GitBook.




Questa è una lista estesa, ma non completa, delle funzionalità (caratteristiche) già implementate in FreeCAD. Se siete interessati a conoscere gli sviluppi futuri è possibile consultare il Piano di sviluppo. Per un approccio sommario alle caratteristiche sono anche disponibili gli screenshot.

Note di rilascio.

Leggi anche: Guida a Openshot software libero di montaggio video digitale: introduzione e caratteristiche.
Note di rilascio della versione 0.11 - Marzo 2011
Note di rilascio della versione 0.12 - Dicembre 2011
Note di rilascio della versione 0.13 - Gennaio 2013
Note di rilascio della versione 0.14 - Marzo 2014
Note di rilascio della versione 0.15 - Marzo 2015
Note di rilascio della versione 0.16 - Aprile 2016
Note di rilascio della versione 0.17 - Aprile 2018
Note di rilascio della versione 0.18 - Marzo 2019

Funzioni principali.

FreeCAD è un modellatore interamente parametrico.

  • Un kernel geometrico (nucleo) basato su OpenCasCade permette operazioni complesse su profili di varia natura, anche molto articolati.
  • È presente il supporto nativo al BREP, alle curve e alle superfici NURBS, una vasta gamma di entità geometriche, di operazioni booleane e raccordi, e il supporto interno per i file STEP e IGES.
  • Un modellatore interamente parametrico. Tutti gli oggetti di FreeCAD sono nativamente parametrici, il che significa che la loro forma può essere basata sulle proprietà e, quando dipendono da altri oggetti, se subiscono delle modifiche possono essere ricalcolati a richiesta, e registrati dall'albero delle operazioni annulla o ripeti. Possono essere aggiunti facilmente nuovi tipi di oggetti, anche quelli completamente programmati in Python.
  • Una architettura modulare permette di estendere le funzioni del programma attraverso l'utilizzo dei plugins. Queste estensioni possono essere complesse, come sono le intere nuove applicazioni programmate in C++ o essere semplici, come gli script Python o le macro auto-registrate. Attraverso l'utilizzo della riga di comando integrata nella GUI, è possibile accedere praticamente a tutte le funzionalità del software per mezzo di semplici comandi Python. Si possono creare e/o modificare oggetti geometrici, interagire con l'ambiente di lavoro o addirittura personalizzare l'interfaccia grafica del programma.
  • È possibile importare ed esportare molti dei formati standard di rappresentazione 3D, come ad esempio: STEP, IGES, OBJ, STL, DXF, SVG, STL, DAE, IFC oppure OFF, NASTRAN, VRML, oltre al formato nativo di FreeCAD Fcstd. 
  • Il livello di compatibilità tra FreeCAD e un formato di file specifico è variabile, dipende dal modulo che lo implementa.





  • Un ambiente di sketch dotato di strumenti per disegnare sagome in 2D vincolate. Questa funzionalità permette di vincolare in diversi modi le geometrie tracciate e poi di utilizzarle come base per la costruzione delle forme 3D.
  • Un modulo di simulazione robotica con il quale studiare i movimenti e le traiettorie del manipolatore. È disponibile una interfaccia grafica di questo modulo che permette di manovrare i vari elementi del modello 3D in modo semplice e intuitivo.
  • Un nuovo modulo comodo per creare fogli di disegno tradizionali con opzioni come viste di dettagli, sezioni trasversali, quotatura e altre, che consente di inserire delle viste 2D dei modelli 3D su un foglio.
  • Questo modulo produce quindi fogli SVG o PDF pronti per l'esportazione. Esiste ancora il vecchio modulo Drawing con i suoi scarni comandi Gui, ma una potente funzionalità Python.
  • Un modulo dedicato al rendering per mezzo del quale si possono esportare i modelli 3D ed effettuare renderizzazioni con software di terze parti. Al momento è pienamente supportato solo POV-Ray.
  • Inoltre, è stato avviato lo sviluppo di un modulo di architettura compatibile con il modello BIM e compatibile con l'IFC. Le caratteristiche di questo modulo sono ancora in via di definizione e sono discusse dalla comunità in questa pagina del forum.
  • Un modulo Path dedicato alle lavorazioni meccaniche, come la fresatura (CAM), in grado di produrre, visualizzare e modificare il Codice G.
  • Il foglio di calcolo integrato e un parser delle espressioni per guidare i modelli basati su formule o recuperare dati dai modelli.



Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

stampa la pagina
,

2 commenti:

  1. Grazie alla licenza open source, FreeCAD è talmente evoluto da essere considerato alla pari di altri programmi CAD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Fausto Baccino. Assolutamente d'accordo con te Fausto. Questo software non è solo un CAD gratuito ma è 100% OpenSource e la comunità che lo sviluppa e lo supporta è composta da ingegneri e utenti avanzati ma anche da progettisti e designer che rilasciano liberamente i loro modelli 3d.

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Pinterest

Post Più Popolari