ottobre 05, 2019

Canonical ha rilasciato un importante aggiornamento per il kernel Linux pronto a risolvere una saliente vulnerabilità nella sicurezza riscontrata nelle serie dei sistemi operativi Ubuntu 18.04 LTS (Bionic Beaver) e Ubuntu 16.04 LTS (Xenial Xerus). Il bug in questione - CVE-2019-14835 - è stato scoperto dal ricercatore di sicurezza Peter Pi e non è altro che un buffer overflow nell'implementazione del backend di rete virtuale (vhost_net) nel kernel Linux, nel quale un utente malintenzionato può essere in grado di utilizzarlo per causare una negazione del servizio o ancora eventualmente eseguire codice arbitrario nel sistema operativo host. Tutti gli utenti Ubuntu sono invitato ad aggiornare e installare, il prima possibile naturalmente, le loro distribuzioni. Ricordando inoltre, che se si sta utilizzando il servizio Canonical LivePatch nel proprio sistema, la patch del kernel Linux è stata già prontamente abilitata per mitigare la suddetta vulnerabilità di sicurezza. L'aggiornamento è disponibile per i sistemi:


  • Ubuntu 18.04 LTS a 64 bit che utilizzano il kernel Linux 4.15,
  • Ubuntu 16.04 LTS che utilizzano il kernel Linux 4.4. Inoltre,
  • Ubuntu 14.04 ESM (Extended Security Maintenance) che usano il kernel Linux 4.4 HWE (Hardware Enablement).
Per ulteriori informazioni visita il sito Web ufficiale Canonical LivePatch.

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Pinterest

Post Più Popolari