post h1 Waterfox e Pale Moon due ottime alternative a Firefox. ~ Ubuntulandiapost h1

settembre 20, 2016

Waterfox e Pale Moon due ottime alternative a Firefox.

| No comment
Le alternative a Firefox sono gli altri browser più conosciuti: Internet Explorer, Google Chrome, Safari e Opera.
Mozilla Firefox però è un browser open-source quindi chiunque può prendere il suo codice sorgente, modificarlo e sviluppare un nuovo browser, con caratteristiche differenti.
In questo post quindi si parla di 2 progetti alternativi basati su Firefox, browser che non possono avere lo stesso nome (che appartiene a Mozilla), ma che utilizzano lo stesso motore di rendering (Gecko), cercando però di ottimizzarlo ed aggiungerci nuove funzionalità che sul browser Mozilla possono mancare.
1.- Waterfox è un web browser open source volto alla velocità.
n web browser open source, fork di Mozilla Firefox, progettato per funzionare unicamente sui sistemi operativi (Windows e macOS) a 64-bit.
A detta degli sviluppatori, Waterfox è volto alla velocità.
È compatibile con gli add-ons di Firefox e i plug-ins NPAPI a 64-bit.
Sebbene Firefox fornisca prestazioni migliori secondo test eseguiti nel 2012 da TechRepublic, Waterfox ha mostrato un lieve miglioramento nel 2014, in seguito ai test di Softpedia. Il progetto è supportato da SourceForge.
waterfox_linux
È compatibile con la maggior parte dei plugin ed estensioni di Firefox, anche non firmate.
Waterfox, senza aggiungere nulla al browser ufficiale, diventa un'ottima alternativa a Firefox ottimizzata per pc a 64 bit.
Questo significa che si possono usare molti plugin a 64bit come Adobe Flash, che in teoria, dovrebbero funzionare meglio.
Waterfox utilizza lo stesso profilo dati dell'installazione di Firefox mantenendo quindi i preferiti e altre impostazioni personalizzate.
Download:
Source.
View source on GitHub
waterfox-04-700x439

Instalazzione.
Estrarre il file in  /opt or ~/firefox directory
Poi da terminale digitare:
sudo tar -jxvf firefox.en-US.linux-x86_64.tar.bz2 -C /opt
or
tar -jxvf firefox.en-US.linux-x86_64.tar.bz2 -C ~/firefox
waterfox-vari-browsers
2.- Moon è più completo di Firefox, ma anche più leggero.
Pale Moon è un interessante progetto di un browser alternativo basato su Firefox, ottimizzato però per rendere al meglio esclusivamente sul sistema operativo Windows includendo svariate ottimizzazioni che rendono la navigazione molto più veloce e reattiva.
Gli sviluppatori del progetto Pale Moon hanno voluto mantenere la stessa identica interfaccia grafica di Firefox, rimuovendo per alcune funzionalità extra non ritenute fondamentali dai developer come ad esempio  funzioni di accessibilità ed i filtri famiglia.
Caratteristica principale di Mozilla Firefox è quella di essere open source dal cui codice sorgente possono nascere anche molti altri porgetti dedicati come ad esempio il browser Iceweasel oppure anche Pale Moon.
pale-moon-logo-1
Pale Moon include anche una home page rivisitata che possiamo comunque sostituire in un secondo momento con un nostro motore di ricerca preferito, essendo basato su Firefox rimane il supporto per add-on e temi di terze parte.
Da notare inoltre che in Pale Moon sono state introdotte diverse ottimizzazioni per HTML5 oltre ad include alcune migliorie nel supporto per Scalable Vector Graphics e Canvas. palemoon-android
Apparentemente Pale Moon sembra identico a Firefox, ma il codice è stato completamente rivisto e sono state disattivate alcune funzioni extra non ritenute fondamentali, come per esempio le funzioni di accessibilità ed i filtri famiglia.
Essendo comunque di base Firefox, Pale Moon permette di utilizzare le più comuni estensioni destinate a questo browser. Pale Moon include inoltre i supporti HTML5, CSS3, Scalable Vector Graphics e Canvas. Il browser è compatibile anche con Windows 10. Per i dettagli sugli aggiornamenti si può consultare la pagina di ufficiale.
pale-moon-ubuntu
La sorpresa è questa. La dimensione della mia cartella di SeaMonkey PortableApps è di 846 MB. Se tolgo dalla cartella tutti (o quasi) i file relativi al client email- che in effetti non mi serve – sono ben 477 MB di cartelle di posta in meno e quindi il peso scende a 369 MB. Firefox ESR Portable MozUp ha invece una dimensione di 266 MB. Pale Moon invece, con lo stesso mio profilo dei due precedenti browser, ha una dimensione di appena 112 MB!

Ultima versione stabile rilasciata per Linux: 0.2.2
palemoon-pminstaller-download
Pale Moon Installer ci consente (attraverso una semplice interfaccia grafica) di installare l’attuale versione stabile di Pale Moon nella nostra distribuzione, includendo un collegamento nel menu per avviare velocemente il browser. Possiamo anche impostare Pale Moon come browser predefinito il tutto direttamente dall’installer. Sempre da Pale Moon Installer potremo verificare ed installare nuovi aggiornamenti del browser oppure rimuoverlo oltre a poter consultare la licenza.
Semplice e davvero molto utile, Pale Moon Installer è disponibile in questa pagina, una volta scaricato ed estratto il file .tar.bz2 basta spostare il file pminstaller.sh nella home e digitare da terminale:
cd
sh pminstaller.sh
dopo alcuni secondi si aprirà Pale Moon Installer.

Ultima versione stabile rilasciata per Linux: 26.4.1 (17/08/2016).
Ricordo inoltre che per avere la versione in lingua italiana di Pale Moon dovremo installare il Language Pack dedicato disponibile in questa pagina.
Download.
Installazione.
Aggiungere ai repository: (Ctrl + Alt + T)
sudo sh -c "echo 'deb http://download.opensuse.org/repositories/home:/stevenpusser/xUbuntu_16.04/ /' >> /etc/apt/sources.list.d/palemoon.list"
wget -q http://download.opensuse.org/repositories/home:stevenpusser/xUbuntu_16.04/Release.key -O- | sudo apt-key add -
sudo apt install palemoon
Sè piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog
rss-icon-feed-512x5126
,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari