post h1 Razor-Qt nuovo ambiente desktop leggero che fa del basso consumo di risorse il suo punto di forza. ~ Ubuntulandiapost h1

gennaio 30, 2012

Razor-Qt nuovo ambiente desktop leggero che fa del basso consumo di risorse il suo punto di forza.

| No comment
Razor–Qt è una valida alternativa agli ambienti desktop "leggeri" come Lxde e Xfce offrendo alcune interessanti funzionalità come ad esempio la possibilità di personalizzare il nostro ambiente desktop con plugin dedicati.

Razor–Qt è un desktop enviroment completo, scritto in Qt: all’indomani del rilascio delle librerie 4.8.0 di Nokia, ha subito un aggiornamento alla versione 0.4. È considerato – a buon diritto – una specie di LXDE basato sulle Qt, grazie all’estrema “leggerezza” dei suoi componenti. Un progetto che merita tutta la nostra attenzione.

Abituati a parlare di GNOME e KDE, l’aggettivo «completo» può generare troppe aspettative: Razor–Qt è un progetto giovane e non può essere giudicato con gli stessi parametri dei principali desktop environment. Tuttavia, rispetto ad Awesome o altre iniziative egregie ha delle ambizioni più “elevate”. Non è un semplice window manager.

Il consumo di risorse è il punto di forza di questo ambiente desktop dai nostri test si avvicina molto a Lxde, offre la possibilità di aggiungere nuovi pannelli e personalizzarli attraverso i plugin dedicati come orologio, menu, gestore delle finestre, gestore degli spazi di lavoro ecc.

Particolarità di Razor–Qt è l'orologio analogico in stile plasmoide di KDE in alto a destra il quale però non è possibile personalizzare o spostare.


Installazione.

Basta semplicemente avviare il terminale e digitare:

sudo add-apt-repository ppa:razor-qt/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install razorqt openbox


Screenshots.







Ricerca personalizzata



Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
, , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari