post h1 F-Droid fonte alternativa di applicazioni Open Source per Android. ~ Ubuntulandiapost h1

marzo 03, 2014

F-Droid fonte alternativa di applicazioni Open Source per Android.

| 2 Comments
Tutti sappiamo che lo store ufficiali delle applicazioni Android è Google Play Store. Però così come Android è un sistema aperto che consente di installare applicazioni prodotte da terzi, allo stesso modo non vi sono obblighi che le applicazioni vengano distribuite per mezzo di Google Play Store. -
Esistono dunque molti altri canali dove possiamo trovare applicazioni per Android, tra questi F-Droid, un negozio alternativo a Google Play dove troviamo applicazioni gratuite, tutte distribuite sotto libera licenza quindi oltre che gratis anche personalizzabili fino all’ultimo dettaglio, ovviamente per chi se ne intende di programmazione.

Infatti su F-Droid, oltre alla App pronta per l’uso, troveremo anche il codice sorgente che ci consentirà di mettere mano alla stessa dove e come vogliamo.
F-Droid
F-Droid nasce nel 2010 e si caratterizza per la libertà: download libero senza obbligo di account ed eseguito in modo del tutto gratuito.
Non smetteremo mai di elencare i pregi del free-software e software libero:
  • Gratuitità
  • Puoi usare l’applicazione per qualsiasi scopo
  • Puoi studiare il codice sorgente dell’applicazione, se ti và di farlo
  • Puoi modificare il codice sorgente dell’applicazione e creare tue versioni, se ti va di farlo
  • Ti scordi banner pubblicitari (Quelle si chiamano applicazioni AdWare, ovvero supportate dalla pubblicità. Le app free e Open Source non sono soltanto gratis, sono appunto libere. E libere significa ovviamente tutti i punti sopra citati).
In totale troveremo oltre 700 applicazioni, tra cui Bubble, DiskUsage, Adblock Plus, ACV/A Comic Viewer, AiCiA, AnCal, androidVNC, andLess, App Tracker, Duck Duck Go.
Ecco alcune applicazioni che potrai trovare su F-Droid:
  • AFWall+ (richiede root)
    Applicazione eccezionale che permette di imporre tramite cosa le applicazioni possono accedere ad internet. Si può decidere quali possono accedere al WiFi, quali al 3G, quali in roaming.
  • Apollo
    È un player musicale per Android, funziona in modo eccezionale.
  • Barcode Scanner
    Permette di fotografare una miriade di tipi di codici a barre o di QR Code e di recuperare le informazioni che contengono. Permette anche di generare questi codici grafici.
  • Blockinger
    Un simpatico Tetris
  • FasterGPS
    Si preannuncia di migliorare in modo significativo le prestazioni del proprio ricevitore GPS adattandolo con server di geolocalizzazione più vicini.
  • File Manager Ottimo file manager. Può accedere anche come root.
  • Sky Map Punta il telefono verso il cielo, ed ammira le stelle!
    L’applicazione è costruita senza la liberia di tracciamento di Google Analytics, e utilizza soltanto le sue mappe stellari.
  • Xabber
    Applicazione che si basa sullo standard XMPP (Jabber), ovvero è in grado di gestire molteplici account di chat come per esempio la Facebook Chat o la Google Talk chat (che sarebbe Hangout).
  • SMS Backup +
    Permette di salvare tutti i propri messaggi su un proprio account di posta. Permette un facile restore.
  • Mozilla Firefox Mica può mancare Il browser Open Source.
  • Tux Rider
    La mascotte di GNU/Linux che corre giù per una pista innevata.
  • ownCLoud client
    Chi sa cos’è lo amerà; chi non lo sa non gli serve a molto. Ma presto parleremo di ownCloud, giuro.
E infine darei un po’ di spazio ad un’app che sta molto a cuore a chiunque apprezzi le cose semplici:
  • Cowsay
    Un programma semplicissimo originariamente nato per GNU/Linux la cui unica utilità è generare mucche e altre bestie strane sotto forma di testo ASCII. Ecco un’esempio:
 ____________________
( Viva viva F-Droid! )
 --------------------
   o
    o
        .--.
       |o_o |
       |:_/ |
      //   \ \
     (|     | )
    /'\_   _/`\
    \___)=(___/



Alcune fra le applicazioni sopra citate ovviamente possono anche trovarsi sul Play Store. Ma su F-Droid abbiamo la certezza che siano FOSS.


Non dimenticate che per installare le applicazioni scaricate da F-Droid dovrete effettuare i seguenti passaggi:


    Scaricate il file .apk sul vostro smartphone da F-Droid;

    Andate in Impostazioni –> Applicazioni oppure in Impostazioni –> Sicurezza e abilitate l’installazione di applicazioni di Origine sconosciute


    A questo punto aprite il file .apk e procedete con l’installazione.


f-droid_1
Il contenuto è distribuito sotto licenza culturale libera Creative Commons By-Sa.
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


,

2 commenti:

  1. Complimenti per l'articolo!
    Sembra però molto simile ad un articolo che avevo visto tempo fa a questo indirizzo:
    https://blog.reyboz.it/2013/12/30/f-droid/

    Gentilmente se potrebbe anteporre in fondo all'articolo la nota che il contenuto è distribuito sotto licenza culturale libera Creative Commons By-Sa, citando l'URL di provenienza (Wikipedia, quell'URL, etc.).

    Grazie e buon F-Droid! :D

    RispondiElimina

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari