post h1 Guida ad Ardour: introduzione e requisiti software. ~ Ubuntulandiapost h1

marzo 18, 2014

Guida ad Ardour: introduzione e requisiti software.

| No comment

La guida è un tutorial per svolgere i primi passi con Ardour, quindi spiega come fare le prime registrazioni, applicare alcuni effetti, e gli strumenti basilari come il mixer.

Ovviamente, visto il suo scopo introduttivo, è lacunosa, ma la consiglio come buona base di partenza.

Per chi non sapesse cosa è Ardour, vi segnalo il link alla sua home page e al link di getdeb.net, dove potrete scaricare la versione più recente per la vostra Ubuntu.

Ardour è un noto e potentissimo audio recorder ed editor per i sistemi Linux.

Ardour supporta il drag, il trim, lo split e il timestretching alle zone registrate con risoluzione sample-level. Un crossfade editor versatile e una beat machine sono inclusi in Ardour. Con Ardour è possibile effettuare infiniti "undo/redo", e ha anche la caratteristica "snapshot", per salvare lo stato corrente del progetto.

La registrazione audio digitale viene definita una rivoluzione. Per la prima volta gli artisti possono avere uno studio di registrazione personale, nel garage o dove desiderano, in maniera economica. Programmi come ProTools o Cubase hanno reso possibile tutto cio'. Ma adesso si profila all'orizzonte una rivoluzione nella rivoluzione: Ardour

Ardour_1

Requisiti Software.

Al momento, Ardour gira su GNU/Linux e Mac OS X. Ci sono centinaia di distribuzioni Linux tra cui poter scegliere, e il Mac e' fornito da Apple. Dal momento che uso Linux, questo tutorial mostrera' schermate prese da 64Studio, ma la maggior parte delle indicazioni saranno valide anche per gli utenti Mac, con pochi o nessun aggiustamento.

Ardour usa il server audio JACK per ridirigere l'audio internamente al sistema attraverso tracce e bus, ed esternamente da e per hardware e software. Sul sito del progetto JACK sono disponibili i sorgenti e pacchetti precompilati per le distribuzioni piu' diffuse, come pure una versione specifica per Mac. Quest'ultimo puo', a differenza della versione per Linux, ridirigere l'audio non solo attraverso client JACK, ma anche attraverso ogni applicazione coreaudio e ogni applicazione JACK. Questo significa che potete usare tutti i programmi e i plugin che gia' possedete per Ardour.

L'interfaccia grafica di JACK si chiama qjackctl, quella per Mac e' jackpilot

Lanciare JACK.

Una volta installato JACK e qjackctl (la maniera piu' comoda e veloce e' senz'altro l'uso di un package manager), lanciare il server audio e' facile. Probabilmente troverete nella sezione audio del menu principale (analogo al menu start di Windows) la voce relativa a JACK. In caso contrario potete digitare il comando "qjackctl" all'interno di una console per far comparire l'interfaccia grafica. A questo punto non resta che premere "start" per attivare il server e siamo pronti, non prima pero' di aver configurato alcuni parametri nel setup.

Lanciare Ardour.

Lanciate Ardour dal menu audio o multimedia del menu principale.
In alternativa, aprite un terminale e scrivete il comando
''ardour2''
Se e' il primo avvio del programma apparira' la seguente finestra


Nella casella Name bisogna dare un nome al progetto che vogliamo registrare, cose come test, primo progetto, canzone della vita, insomma quello che volete.

Notate anche le altre opzioni e ricordatele per il futuro. La sessione verra' salvata in una cartella di vostra scelta o in quella di default proposta dal programma.

E' buona norma mantenere le registrazioni audio su di un disco separato rispetto a quello sul quale risiede il sistema. Questo perche' il disco del sistema operativo viene costantemente usato in lettura/scrittura da tutti i programmi in esecuzione; cio' puo' provocare problemi in registrazione, dal momento che una gran quantita' di dati deve essere trasferita su disco senza interferenze.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

, , , , , , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari