post h1 Cinelerra potente software libero e open source per il composing e l'editing di film. ~ Ubuntulandiapost h1

luglio 19, 2011

Cinelerra potente software libero e open source per il composing e l'editing di film.

| No comment
Cinelerra è un software libero e open source di montaggio video non-lineare. È progettato per sistemi operativi Linux, ma esiste anche una versione per Mac OS X. 

È prodotto da Heroine Virtual, ed è distribuito sotto licenza GNU General Public License.

Cinelerra include anche un motore di compositing video, che permette all'utente di svolgere le operazioni comuni di compositing come il Matte painting. 

È stato rilasciato il primo agosto 2002 ed era basato su Broadcast 2000 un precedente prodotto, il quale è stato ritirato nel settembre del 2001.


Fare del buon video editing con GNU/Linux e con sistemi aperti in generale non é mai stato molto semplice, purtroppo se per molti aspetti il “pinguino” ha raggiunto e superato i sistemi proprietari, rimangono ancora molti ambiti nei quali i margini da colmare sono ancora molto ampi, ed uno di questi risulta essere proprio il video editing.

L’ installazione di Cinelerra può avvenire, come sempre succede nel mondo open source in due modalità: compilando manualmente i sorgenti del programma, ma attenzione, visto l’ alto numero di dipendenze é un operazione macchinosa e complicata, oppure usando i pacchetti precompilati per  la vostra distribuzione.

Aggiornamenti:
Ultima versione stabile rilasciata: 2.2 (13/11/2011)
Cinelerra ha il supporto per audio e video ad alta fedeltà: processa l'audio usando 64 bit di precisione, e può lavorare con lo spazio di colori sia RGBA e YUVA. Usa rispettivamente la virgola mobile e rappresentazione di interi a 16 bit. Ha una risoluzione e un tasso di fotogrammi (frame rate) indipendente da supportare così video di qualsiasi velocità e grandezza.

Cinelerra è un programma per il composing e l'editing di film. Come consigliato sul sito non è un programma destinato a chi vuole avere un programma molto semplice da usare ma è destinato a chi vuole modificare film, come fanno i grandi, con un programma per Linux.

Intendiamoci, i programmi esistono, ma per lo più si tratta di software in pieno sviluppo, e quindi spesso instabile e con poche funzionalità, vedi Pitivi, oppure non certo molto immediati nell’ utilizzo, come ad esempio Lives e Jahshaka.

I programmi “migliori” al momento risultano essere: Kino, spartano, ma ottimo per acquisire i filmati dalla videocamera, KDEnlive che si interfaccia alla perfezione con il desktop KDE essendo stato sviluppato per esso, e Cinelerra, forse complicato nell’ apprendimento e con un interfaccia non certo molto funzionale, ma sicuramente molto potente, ed é proprio di questo che vi voglio parlare.

Cinelerra, in pratica é un clone di Adobe Premiere, e come esso risulta essere molto potente.

L’ installazione di Cinelerra può avvenire, come sempre succede nel mondo open source in due modalità: compilando manualmente i sorgenti del programma, ma attenzione, visto l’ alto numero di dipendenze é un operazione macchinosa e complicata, oppure usando i pacchetti precompilati per la vostra distribuzione, per Ubuntu ad esempio dovrete aggiungere le seguenti linee al vostro sources.list:

Per tutte le versioni di Ubuntu da Ubuntu 8.04 Hardy Heron a Ubuntu 9.10 Karmic Koala
Installazione:

Aggiungiamo ai Repository il pacchetto Debian:
sudo gedit /etc/apt/sources.list
e incolliamo in fondo:
#Cinelerra Ubuntu
deb http://giss.tv/~vale/ubuntu32 ./
deb-src http://giss.tv/~vale/ubuntu32 ./
Ora digitiamo i classici:
sudo apt-get update
e
sudo apt-get upgrade

Faccio ciò abbiamo 3 versioni di Cinelerra che possiamo installare:
  1. cinelerracv: Per tutti i Computer
  2. cinelerracv-gl: Per i computer supportanti l’OpenGL 2.0
  3. cinelerracv-smp: Per PC Multi-processore.
Scegliete la version in base al vostro PC e date da terminale:

sudo apt-get install Versione di Cinelerra Scelta

Sostituendo al testo in grassetto la versione che avete scelto.
e dare poi da terminale digitate i seguenti comandi:

sudo apt-get update

sudo apt-get install cinelerra

Non ci rimane che lanciare il programma, in figura potrete vedere come si presenta Cinelerra al primo avvio:






Requisiti

Sono molto esosi, se però dovete modificare un flmato di qualche minuto, e avete molto tempo a disposizione, può andare bene anche un pentium 3.

Sul sito viene addirittura consigliata una renderfarm composta in questo modo:

  • Sistema principale:

Dual 2Ghz Athlon.
512MB RAM. + 512MB for background rendering. +1GB for high definition.
200 GB storage for movie files.
Gigabit ethernet

  • Singoli nodi della renderfarm:

Single 2.4Ghz Athlon.
256MB RAM for SD.
512MB RAM for HD.
No storage.
100MB ethernet with boot ROM

  • Altre caratteristiche:

VU meters
unlimited tracks
16 bit YUV compositing
background renderfarm
free form editing
Firewire, MJPEG, bttv video I/O
Firewire, OSS, Alsa audio I/O
Batch capturing
SMP utilization
realtime effects
still image panning
Quicktime, MPEG, and image sequence I/O
OGG Vorbis audio
64 bit internal audio representation
LADSPA plugins

Video guida a Cinelerra in italiano:

Parte 1


Parte 2



Configurazione:

Così si presenta Cinelerra al primo avvio:


 Adesso occupiamoci della configurazione del programma e settiamo i vari parametri, i vari menù per la configurazione si raggiungono dalla voce Impostazioni –> Formato

Impostiamo quindi il frame rate ed il formato d’immagine.

Dal menù Impostazioni –> Preferenze si possono definire i parametri di cattura, usando una periferica Firewire le impostazioni sono quelle riportate in figura:


 Passiamo ora all’ acquisizione del video dalla videocamera, per acquisire le clips basta cliccare su File ­–> Registro, appariranno le finestre in figura:


nella finestra di sinistra troviamo i comandi che ci permettono di interagire con la videocamera, mentre nella finestra di destra possiamo visualizzare quello che viene registrato.
Una volta terminata l’ acquisizione occorre  scegliere una strategia d’inserzione, scegliamo pure: sostituisci il progetto corrente e concatena le tracce, in questo modo le scene acquisite verranno posizionate automaticamente sulla timeline.
Ricerca personalizzata




Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



, ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari