post h1 GPicView un visualizzatore di immagini semplice e veloce per X. ~ Ubuntulandiapost h1

marzo 26, 2013

GPicView un visualizzatore di immagini semplice e veloce per X.

| No comment
GPicView3GPicView è un visualizzatore di immagini semplice e veloce per X.

GPicView è un visualizzatore di immagini open-source per l'ambiente desktop LXDE rilasciato sotto la GNU General Public License e la LGPL. È stato progettato per essere leggero.

Caratteristiche.
  • Estremamente leggero e veloce con basso uso di memoria.
  • Molto adatto come visualizzatore di immagini, predefinito di sistema desktop.
  • Interfaccia semplice ed intuitiva.
  • Minima dipendenza di librerie: solo GTK
  • Desktop indipendente: non necessita di alcun specifico ambiente desktop.
  • Open source, sotto licenza GNU GPL.
Un visualizzatore di immagini è un software in grado di organizzare e visualizzare file grafici di vario tipo.

A differenza dei software di fotoritocco professionale (come Adobe Photoshop o Corel Draw), i cui strumenti permettono di elaborare e creare da zero un'immagine, le modifiche alle immagini permesse dai visualizzatori sono spesso limitate a semplici operazioni come la correzione colore, la nitidezza, il ridimensionamento o la rotazione dell'immagine

Nel desktop environment GNOME il visualizzatore standard è Eye of GNOME, che a differenza di altri visualizzatori consente di visualizzare solo ed esclusivamente immagini, mentre nel desktop environment KDE 4 il visualizzatore standard è Gwenview.
GPicView1
Su alcune distribuzioni Linux basate su GNOME, tra cui Fedora (a partire dalla versione 13) e Ubuntu (a partire dalla versione 10.10 Maverick Meerkat) Shotwell ha sostituito F-Spot come strumento standard per la gestione di immagini.

L'uso principale dei visualizzatori, oltre alle già citate modifiche consentite alle immagini, è orientato soprattutto all'esecuzione di slideshow (presentazioni), all'anteprima di grandi quantità di immagini contenute in diverse directories anche a schermo intero, alla stampa veloce e all'organizzazione delle stesse prima di passare alla modifica su programmi professionali.

Una delle doti principali dei visualizzatori è quella di poter visualizzare a schermo una grande quantità di formati d'immagine, che in software professionali spesso richiedono l'installazione di pacchetti aggiuntivi, e di esportare le immagini in formati più leggeri o che è possibile aprire su altri software senza l'ausilio di plugin specifici.

L'interfaccia leggera contribuisce a rendere i visualizzatori estremamente rapidi nella visualizzazione di immagini anche di grandi dimensioni o ad alte risoluzioni, velocizzando la scelta delle immagini da modificare, da organizzare per lo spostamento in altre directory o per la masterizzazione su CD o DVD.

GPicView4
Tra le funzionalità è da segnalare la possibilità, in molti software, di modificare e aggiungere metadati, realizzare provini ed eseguire l'OCR.

Installazione:
a) Da terminale digitare:
sudo apt-get install gpicview
  
oppure
b) Tramite Ubuntu Software Center basta aprire l’applicazione, cercare la voce “gpicview” –senza virgolette- è, una volta trovato il file cliccare sopra per avviare subito l’installazione.
Screenshots.
GPicView5
GPicView2
GPicView6
 
Ricerca personalizzata


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

, , , , , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari