post h1 Guida di riferimento di GIMP: selezione di regioni contigue (bacchetta magica - fuzzy). ~ Ubuntulandiapost h1

luglio 02, 2013

Guida di riferimento di GIMP: selezione di regioni contigue (bacchetta magica - fuzzy).

| No comment

gimp logo_thumb[1]Gli strumenti di manipolazione di GIMP possono essere raggiunti con Barre degli Strumenti, tramite menù o con finestre di dialogo (che possono essere raggruppate in pannelli).

Questi strumenti includono filtri, pennelli oltre a trasformazioni, selezione, livelli di immagine e strumenti per creare maschere. Ad esempio GIMP possiede 48 pennelli classici a cui possono essere aggiunti altri.

Questi pennelli possono avere il bordo morbido (con antialiasing) o rigido (con aliasing), o usati in sottrazione di colore o con diverse opacità, o ancora con molti altri metodi di composizione.

In GIMP le finestre rappresentano il mezzo più comune per impostare opzioni e controlli. In questa sezione vengono spiegate le finestre più importanti.

Se anche voi usate Gimp, il famosissimo programma di fotoritocco e qualche volta vi è capitata qualche spiacevole sorpresa, ad esempio non trovare più la finestra degli strumenti, non preoccupatevi.

Con questa guida risolverete i problemi di questo tipo.

Selezione di regioni contigue (bacchetta magica - fuzzy)

L'icona della bacchetta magica nella barra degli strumenti.

L'icona della bacchetta magica nella barra degli strumenti.

Lo strumento selezione regioni contigue (bacchetta magica - fuzzy) è progettato per selezionare delle zone dal livello attivo o dall'immagine in base alla somiglianza dei colori. Partendo da un clic su un punto dell'immagine, la selezione si espande esternamente ad esso come un'inondazione d'acqua che allaga delle zone pianeggianti, selezionando i pixel che confinano i cui colori sono simili a quelli del pixel di partenza. È possibile controllare la soglia di somiglianza trascinando il mouse verso il basso o verso destra: più lontano viene trascinato, più larga sarà l'area selezionata.

Usando questo strumento è molto importante scegliere un punto iniziale appropriato. Selezionando un punto sbagliato si potrebbe ottenere qualcosa di molto differente rispetto alle aspettative, se non l'esatto contrario.

La bacchetta magica è un buon strumento per la selezione di oggetti con margini definiti. È divertente da usare e per questo i principianti spesso la usano molto. Probabilmente però più la si usa più si avverte un senso di frustrazione per la difficoltà nel selezionare esattamente ciò che si desidera, niente di più, niente di meno. Gli utenti più esperti spesso trovano più efficenti gli strumenti tracciato e selezione per colore, ed usano meno la bacchetta. Ciononostante, essa è utile per selezionare aree all'interno di un contorno, o per ritoccare delle selezioni imperfette. Funziona molto bene per selezionare delle zone con uno sfondo colorato in tinta unita (o quasi).

Da notare che quando l'area selezionata si espande dal centro, essa non si propaga solo ai pixel che si toccano l'un l'altro: ma può saltare oltre a dei piccoli spazi. La distanza oltre alla quale può saltare viene impostata nella scheda opzioni strumenti della finestra delle preferenze: la "soglia predefinita" per seleziona regioni contigue. Incrementando o diminuendo questo valore, si può rendere la bacchetta magica più o meno aggressiva. (Ciò influeza anche gli strumenti di riempimento colore e riempimento con un gradiente.)

Attivazione dello strumento.

Lo strumento di Selezione fuzzy può essere attivato in diversi modi:

  • Dalla barra del menu immagine Strumenti → Selezione → Fuzzy,

  • facendo clic sull'icona corrispondente nel pannello degli strumenti,

  • usando la scorciatoia da tastiera U.

Tasti modificatori (predefiniti).

Lo strumento di selezione regioni contigue (fuzzy) non ha tasti modificatori specifici, oltre a quelli che influenzano tutti gli strumenti di selezione allo stesso modo. Per aiuto su questo argomento vedi strumenti di selezione.

Gestione strumento.

Uso della bacchetta magica; i pixel selezionati sono contigui

Uso della bacchetta magica; i pixel selezionati sono contigui

La selezione comincia quando si fa clic in un punto dell'immagine e si espande all'esterno, con un effetto che ricorda il flusso dell'acqua versata, selezionando i pixel contigui i cui colori sono simili a quelli del pixel iniziale. È possibile controllare la soglia di similitudine trascinando il mouse in basso o a destra: più lo si trascina, più grande sarà l'area selezionata. Trascinando in alto o a sinistra si riduce l'area selezionata.

Per spostare le aree di selezione vedere la sezione Spostamento selezioni.

Opzioni.

Le opzioni strumento per la bacchetta magica

Le opzioni strumento per la bacchetta magica

Normalmente, le opzioni degli strumenti vengono mostrate in una finestra agganciata al pannello degli strumenti, appena si attiva lo strumento. Se queste non ci sono, è possibile accedervi dalla barra del menu immagine tramite Finestre → Pannelli agganciabili → Opzioni strumenti che apre la finestra delle opzioni dello strumento selezionato.

[Nota]Nota

Per aiuto sulle opzioni comuni a tutti questi strumenti vedi Strumenti di selezione. Qui vengono spiegate soltanto le opzioni specifiche dello strumento di selezione rettangolare.

Modalità; Antialias; Bordi sfumati

Opzioni comuni di selezione.

Trova colori simili

Queste opzioni influenzano il modo in cui la bacchetta magica espande la selezione a partire dal punto iniziale.

Seleziona aree trasparenti

Quest'opzione permette alla bacchetta magica di selezionare aree che sono completamente trasparenti. Quando quest'opzione non è attiva le aree trasparenti non vengono mai incluse nella selezione.

Campionamento diffuso

Quest'opzione acquista rilevanza solo quando l'immagine ha più livelli ed il livello attivo è semi trasparente oppure è impostato ad una modalità diversa da normale. In questi casi i colori presenti nel livello attivo saranno differenti da quelli dell'immagine composta. Se l'opzione "campiona a video" non è attiva, la bacchetta nel creare la selezione agirà solo sui colori del livello attivo. Se invece l'opzione è selezionata agirà sui colori composti da tutti i livelli visibili. Per maggiori informazioni vedi alla voce di glossario campiona a video.

Soglia

Questa barra di scorrimento determina l'arco di colori che saranno selezionati al momento del clic del mouse sul punto iniziale, prima di iniziare a trascinarlo: maggiore è la soglia, più larga sarà la selezione risultante. Dopo la pressione del pulsante, il trascinamento del puntatore in basso o verso destra farà aumentare l'ampiezza della selezione; il trascinamento in alto o verso sinistra la faranno diminuire. Perciò le possibilità sono le stesse indipendentemente dall'impostazione della soglia: ciò che cambia è la quantità di trascinamento da effettuare per ottenere il risultato desiderato.

Selezione per

Con questa opzione è possibile scegliere quale componente dell'immagine GIMP userà per calcolare la similitudine.

Le componenti tra cui è possibile scegliere sono Rosso, Verde, Blu, Tonalità, Saturazione e Valore.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

, , , , , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari