post h1 VoCore nuovo PC per Linux di dimensioni ultra ridotte. ~ Ubuntulandiapost h1

luglio 12, 2014

VoCore nuovo PC per Linux di dimensioni ultra ridotte.

| No comment

Il successo che stanno avendo i mini PC  di solito si basa sull’intrattenimento multimediale.

Non è il caso di VoCore, attualmente in cerca di fondi presso IndieGoGo, –fino ad oggi  104.201 dollari- ed è specificatamente progettato per essere utilizzato nelle situazioni più disparate.

In un’epoca dominata, fortunatamente, dalla miniaturizzazione dei PC e dei loro componenti fondamentali, senza per questo dover far ricorso ad una architettura tipica di smartphone e tablet, si presentano alcune varianti di mini-PC in grado di sorprendere per portabilità e capacità di sostenere elaborazioni grafiche e multimediali ad alti livelli.

VoCore, in questo senso, può essere soprannominato comodamente un PC in grado di effettuare meraviglie: si tratta di un progetto nato ed attualmente in corsa sulla piattaforma IndieGoGo, risorsa per il crowdfunding simile alla celebre Kickstarter.

Le dimensioni complessive di VoCore sono sbalorditivamente contenute: 25×25 millimetri, ed è equipaggiato con un processore Ralink/Mediatek RT5350 in grado di raggiungere frequenze clock pari a 360 MhZ, un buon risultato, se consideriamo le effettive dimensioni del mini-PC.

La memoria flash interna deve ancora dimostrare il meglio di sé, tuttavia 8 MB di partenza sono sufficienti per testare alcune delle capacità di VoCore.

Molto più ricca la controparte dedicata alla connessione periferiche: troviamo infatti porta USB, porta PCM, JTAG (standard internazionale per la gestione di mini-PC su circuiti stampati), UART (ricevitore per transazioni seriali), ed infine moduli Ethernet standard 10/100.

VoCore è gestito inoltre dal sistema operativo fondato su Linux Open Wrt,  una vera e propria distro GNU/Linux, con tanto di software per ogni evenienza e funzionalità, adatta ad essere installata su molti router in commercio.

Dico “molti” e non “tutti” perchè per la maggior parte dei casi l’installazione di OpenWRT è un vero e proprio hack, non è previsto dal produttore del router, quindi bisogna prima informarsi se è stato trovato un modo per sostituire il sistema originale del router e soprattutto se l’hardware che compone il nostro router è sufficientemente potente per far girare OpenWRT.

Le funzionalità di VoCore, malgrado le impostazioni hardware apparentemente ridotte, possono svilupparsi di pari passo alla fantasia degli utenti: c’è già chi ne immagina l’uso per il controllo remoto di robot, oppure alla classica gestione di componenti wireless.

Ciò che salta subito all’occhio di VoCore è sicuramente la dimensione. Avendo delle misure di 25 x 25 mm, lo si può paragonare ad una moneta per quanto è piccolo. Al suo interno monta un processore Ralink/Mediatek RT5350 con frequenza di clock massima pari a 360 Mhz, 32 MB di SDRAM, 8 MB di memoria flash interna e varie interfacce per collegare moduli USB, PCM, JTAG, UART, moduli Ethernet 10/100 ecc. Il tutto, è tranquillamente gestito dal sistema operativo Open Wrt, avente un kernel Linux.

openwrt

Il successo che stanno avendo i mini PC in questo periodo è sicuramente elevato però tali computer sono tutti orientati verso l’intrattenimento multimediale. Quello che vi proponiamo oggi invece no. Esso si chiama VoCore, è attualmente in cerca di fondi presso IndieGoGo, ed è specificatamente progettato per essere utilizzato nelle situazioni più disparate. Ma partiamo con ordine.

Ciò che salta subito all’occhio di VoCore è sicuramente la dimensione. Avendo delle misure di 25 x 25 mm, lo si può paragonare ad una moneta per quanto è piccolo. Al suo interno monta un processore Ralink/Mediatek RT5350 con frequenza di clock massima pari a 360 Mhz, 32 MB di SDRAM, 8 MB di memoria flash interna e varie interfacce per collegare moduli USB, PCM, JTAG, UART, moduli Ethernet 10/100 ecc. Il tutto, è tranquillamente gestito dal sistema operativo Open Wrt, avente un kernel Linux.

Tornando a parlare degli usi, i progettisti ne suggeriscono qualcuno anche se il vero limite sta nella fantasia di chi lo utilizza. Gli usi suggeriti vanno dal controllo remoto di robot all’implementazione di funzioni wireless su fotocamere, hard disk, stampanti e scanner.

Come detto prima, il progetto è attualmente in fase di ricerca fondi su IndieGoGo, anche se il traguardo iniziale è stato già superato.

Per poter partecipare alla raccolta e dunque acquistare un esemplare di VoCore occorrono solamente 20$.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari