post h1 Tutte le versioni di Debian, il sistema operativo universale ~ Ubuntulandiapost h1

marzo 21, 2009

Tutte le versioni di Debian, il sistema operativo universale

| No comment
Debian contiene sempre almeno tre versioni che sono mantenute in maniera attiva: stable (stabile), testing (in fase di test) e unstable (non stabile). La distribuzione stable contiene l'ultima versione ufficialmente rilasciata di Debian.

È quella che deve essere usata per gli ambienti di produzione, quella che raccomandiamo di usare.


La attuale distribuzione stable di Debian GNU/Linux è la versione 5.0.0, chiamata lenny. È stata rilasciata il 14 Febbraio 2009.

L’ultimo aggiornamento a questo rilascio è stato fatto il 05 Settembre 2009. Si possono leggere maggiori informazioni sulle versioni di Debian disponibili.

La distribuzione testing contiene i pacchetti che non sono ancora stati accettati nella stable ma che sono nella coda per il passaggio. Il maggior vantaggio nell'utilizzare questa distribuzione è che include versioni più aggiornate del software.

Si veda la Debian FAQ per maggiori informazioni su cosa sia testing e come diventa stable.

La attuale distribuzione testing è squeeze.

unstable

La distribuzione unstable è quella in cui si sta portando avanti lo sviluppo di Debian. Di norma, questa distribuzione è usata dagli sviluppatori che amano avere sempre tutto aggiornato.

La versione unstable è chiamata sid.

Indice dei rilasci

  • Il nome della prossima versione di Debian è squeeze — la data del rilascio non è stata stabilita
  • Debian GNU/Linux 5.0 (lenny) — l'attuale versione stabile
  • Debian GNU/Linux 4.0 (etch) — la precedente versione stabile (oldstable)
  • Debian GNU/Linux 3.1 (sarge) — una vecchia versione stabile
  • Debian GNU/Linux 3.0 (woody) — una vecchia versione stabile
  • Debian GNU/Linux 2.2 (potato) — una vecchia versione stabile
  • Debian GNU/Linux 2.1 (slink) — una vecchia versione stabile
  • Debian GNU/Linux 2.0 (hamm) — una vecchia versione stabile

Le pagine web per le vecchie versioni sono mantenute online intatte, ma la release è mantenuta in un archivio separato.

Si veda la Debian FAQ per una spiegazione dell'origine dei nomi in codice.

Integrità dei dati in un rilascio

L'integrità dei dati è assicurata da un file Release che viene elettronicamente firmato. Per assicurarsi che tutti i file di un rilascio vi siano inclusi, viene copiata la somma MD5 dei vari file Packages all'interno del file Release.

Le firme digitali di questo file sono incluse in un file chiamato Release.gpg, che usa la versione corrente della chiave per la firma dell'archivio

Informazioni sul rilascio di Debian “squeeze”

Il nome in codice della prossima versione principale di Debian dopo lenny è squeeze.

Questo rilascio è partito come una copia di lenny ed è attualmente in uno stato chiamato testing. Questo vuol dire che non dovrebbe avere problemi fatali come quelli che potrebbero essere nelle distribuzioni unstable o experimental, poiché i pacchetti possono entrare nel distribuzione testing solo dopo un certo periodo di tempo e solo se non hanno alcun bug di gravità critica per il rilascio aperto.

Da notare che gli aggiornamenti della sicurezza per la distribuzione testing non sono gestiti dal team della sicurezza. Per questo motivo testing non dispone degli aggiornamenti per la sicurezza in tempi stretti. Per maggiori informazioni si veda l'aavviso del Testing Security Team. Si raccomanda di modificare il file sources.list da testing a lenny per il periodo di tempo in cui si ha bisogno del supporto per la sicurezza. Si veda la voce relativa alla distribuzione testing nelle FAQ del Security Team.

È disponibile una bozza delle note di rilascio; consultare anche le proposte di aggiunta alle note di rilascio.

Per ulteriori informazioni su immagini e documentazione per l'installazione di testing, si consulti la pagina dell'Installatore Debian (Debian-Installer).

Per approfondire il funzionamento della distribuzione testing si vedano le informazioni per lo sviluppatore.

Spesso viene chiesto se esiste un semplice indicatore dello stato di avanzamento. Sfortunatamente tale strumento non esiste, ma possiamo indicare dove controllare i passi ancora da fare prima che avvenga il rilascio:

Inoltre, rapporti sullo stato generale sono inviati dal manager del rilascio alla lista di messaggi debian-devel-announce.

Debian GNU/Linux 5.0.0 è stata rilasciata il 14 Febbraio 2009. Questo rilascio include i cambiamenti descritti nel comunicato stampa e nelle Note di rilascio.

Per ottenere e installare Debian GNU/Linux, si veda la pagina con le informazioni sull'installatore e la Guida all'installazione. Per aggiornare da un precedente rilascio di Debian, consultare le Note di rilascio.

In questo rilascio sono supportate le seguenti architetture:

Informazioni sul rilascio di Debian “etch”

Debian GNU/Linux 4.0r7 è stata rilasciata il 10 Febbraio 2009. Questo rilascio include i cambiamenti descritti nel comunicato stampa e nelle Note di rilascio.

Debian GNU/Linux 4.0 è stata sostituita da Debian GNU/Linux 5.0 (lenny).

Per ottenere e installare Debian GNU/Linux, si veda la pagina con le informazioni sull'installatore e la Guida all'installazione. Per aggiornare da un precedente rilascio di Debian, consultare le Note di rilascio.

In questa release sono supportate le seguenti architetture:

Informazioni sul rilascio di Debian “sarge”

Debian GNU/Linux 3.1 (nota anche come sarge) è stata rilasciata il 6 giugno 2005. La nuova release include molti cambiamenti descritti nel comunicato stampa e nelle note di rilascio.

Debian GNU/Linux 3.1 è stata sostituita da Debian GNU/Linux 4.0 (etch). Gli aggiornamenti della sicurezza sono terminati a fine marzo 2008.

Per ottenere e installare Debian GNU/Linux 3.1 si legga la pagina dell'installatore e il Manuale d'installazione. Per aggiornare da un precedente rilascio di Debian, le Note di rilascio.

In questa release sono supportate le seguenti architetture:

Informazioni sul rilascio di Debian GNU/Linux 3.0 “woody”

Informazioni generali

Debian GNU/Linux 3.0 (nota come Woody) è stata rilasciata il 19 luglio 2002. La nuova versione include molti grandi cambiamenti, descritti nel nostro annuncio stampa e nelle note di rilascio.

Debian GNU/Linux 3.0 è stata sostituita da Debian GNU/Linux 3.1 (sarge). Gli aggiornamenti della sicurezza sono stati interrotti alla fine di giugno 2006.

Debian GNU/Linux 3.0 è disponibile da Internet e dai rivenditori di CD.

Prima di installare Debian si legga il manuale d'installazione. Il manuale per la propria architettura contiene istruzioni dettagliate e tutti i riferimenti ai file necessarii per l'installazione.

Le seguenti architetture sono supportate in questa release:



Debian GNU/Linux 2.2 ('potato') Informazioni sul rilascio

Debian GNU/Linux 2.2, nota anche come ``potato'', è disponibile dal 14 Agosto 2000. L'ultimo aggiornamento di Debian 2.2 è 2.2r7, rilasciata il 13 Luglio 2002.

Debian GNU/Linux 2.2 è stata rimpiazzata da Debian GNU/Linux 3.0 ("woody"). Gli aggiornamenti della sicurezza sono stati interrotti il 30 giugno 2003. Si veda il risultato dell'inchiesta del team della sicurezza per maggiori informazioni.

Per informazioni sui principali cambiamenti apportati in questa versione fai riferimento alle Release Notes e all' annuncio ufficiale.

Debian GNU/Linux 2.2 è dedicata alla memoria di Joel "Espy" Klecker, uno sviluppatore Debian che, all'insaputa della maggior parte del progetto Debian, era costretto a letto e combatteva una malattia nota come Distrofia Muscolare di Duchenne durante gran parte della sua partecipazione a Debian. Solo adesso Debian si sta rendendo conto della misura della sua dedizione e della amicizia che ci accordava. Quindi, per mostrare la nostra riconoscenza, e in sua memoria, questa versione di Debian GNU/Linux è a lui dedicata.

Debian GNU/Linux 2.2 è disponibile su Internet o su presso rivenditori di CD, leggi la pagina della distribuzione per maggiorni informazioni su come ottenere Debian.

Le seguenti architetture sono supportate in potato:

Prima di installare Debian leggi il manuale d'installazione. Il manuale per l'architettura che ti interessa contiene istruzioni e riferimenti a tutti i file che ti servono per l'installazione. Potresti anche essere interessato alla guida all'installazione per Debian 2.2, che è un tutorial online.

Se stai utilizzando APT, puoi usare la seguente linea nel tuo file /etc/apt/sources.list per avere accesso ai pacchetti di potato:

  deb http://archive.debian.org potato main contrib non-free

Informazioni su Debian 2.1 (slink)

Debian 2.1 è ormai sorpassata

Poiché nuove versioni sono state prodotte, la 2.1 è ritenuta superata. Queste pagine rimangono disponibili per motivi storici. Si tenga ben presente che Debian 2.1 non è più mantenuta.

Le seguenti architetture sono supportate da Debian 2.1:

  • Alpha
  • Motorola 680x0
  • SPARC
  • Intel x86

Note a questa versione

Per vedere cosa c'è di nuovo in Debian 2.1, si vedano le note alla versione relative alla propria architettura. Le Note contengono anche istruzioni per gli utenti che stanno aggiornando il sistema da versioni precedenti.

Se si ha correttamente configurato la localizzazione del proprio browser, allora si può seguire il link soprastante per trovare la versione HTML corretta (si veda negoziazione dei contenuti). Altrimenti, si scelga l'architettura corretta, la lingua e il formato che si preferisce dalla tabella sottostante.

Per l'architettura i386, è disponibile un rapporto dettagliato che descrive i pacchetti cambiati dalle due precedenti versioni.

Nuove installazioni

Le istruzioni di installazione, assieme ai file da scaricare, sono state separate per architettura:

Se si ha correttamente configurato la localizzazione del proprio browser, allora si può seguire il link soprastante per trovare la versione HTML corretta (si veda negoziazione dei contenuti). Altrimenti, si scelga l'architettura corretta, la lingua e il formato che si preferisce dalla tabella sottostante.

La documentazione in tedesco è disponibile solo per l'architetture i386; nei formati: ASCII, PDF, o HTML.

È stata posta molta attenzione per supportare tutte le distribuzioni non-i386 nel Manuale di Installazione Debian. Ciononostante alcune architetture (in particolare Alpha) richiedono ancora un po' di lavoro -- si veda il documento stesso per poter partecipare alle migliorie.

Queste pagine web verranno aggiornate con nuove versioni del Manuale di Installazione per slink non appena saranno disponibili. Se si vuole partecipare con proprie modifiche a sezioni del manuale, si può scaricare la versione sorgente SGML -- i patch sono la migliore forma di contributo. Per tutti quelli che vogliano sapere esattamente cosa è cambiato basta vedere il file ChangeLog.

Errata corrige

A volte, in caso di problemi critici o legati alla sicurezza, la distribuzione rilasciata (in questo caso Slink) viene aggiornata. In genere questi cambiamenti sono indicati come 'point release'. La versione attuale è la Debian 2.1r5. Si può trovare il file ChangeLog in qualsiasi mirror Debian.

Gli aggiornamenti a volte richiedono una fase di test molto lunga prima che siano inclusi nella distribuzione stabile, ma già durante questa fase sono disponibili nella directory dists/slink-proposed-updates di qualsiasi mirror Debian. Se si sta usando apt per aggiornare il proprio sistema allora si possono installare le soluzioni in fase di test aggiungedo la seguente linea al file /etc/apt/sources.list:

deb http://archive.debian.org dists/slink-proposed-updates/ Dopodiché si eseguano i comandi apt-get update; apt-get upgrade.

Slink è verificata con la serie di kernel Linux 2.0.x. Se si ha la necessità di utilizzare un kernel della serie 2.2.x con slink, si veda la lista dei problemi conosciuti.

Aggiornamenti non ufficiali

La versione in corso è aggiornata solo in caso di problemi critici o legati alla sicurezza. Allo stesso tempo, per la comodità degli utenti, alcuni sviluppatori o semplici utenti rendono disponibili aggiornamenti di alcuni software. Questi aggiornamenti non sono ufficialmente supportati da Debian.

Dischi di avvio in lingua

Dei dischi di avvio non ufficiali in portoghese sono disponibili presso ftp://ftp2.escelsanet.com.br/debian/.

Dischi di avvio

Gli utenti delle schede SCSI Adaptec 2940 o di altre schede SCSI che siano basate sulla serie di chip aic7xxx, avranno probabilmente dei problemi con i normali dischi di installazione. Un utente decisamente gentile ha fatto vari esperimenti che molti tra questi utenti troveranno utili per risolvere i propri problemi. Ci sono due dischi di avvio alternativi per l'architettura i386 presso ftp://kalle.csb.ki.se/pub/. Ci sono anche dei kernel alternativi in quel sito che possono essere usati rimpiazzando quelli ufficiali dei dischi di avvio. con quei kernel si deve comunque usare il disco Drivers della distribuzione standard.

Un nuovo set di dischi di avvio per gli utenti che usano l'Adaptec può essere trovato presso http://www.debian.org/~adric/aic7xxx/.

Gnome

Se si vuole utilizzare l'ultima versione di Gnome sulla distribuzione stabile, si veda l'aggiornamento GNOME per Debian 2.1 (http://www.gnome.org/start/debian-readme.html).

APT

Un aggiornamento per apt è ormai disponibile in Debian, dalla versione 2.1r3. La principale miglioria si ha dal fatto che è capace di gestire l'installazione da più CD-ROM. Questo permette di non usare l'opzione dpkg-multicd in dselect. Ciononostante il proprio CDROM di Debian 2.1 può contenere una vecchia versione di apt, quindi può essere utile aggiornarla alla attuale versione in Slink.

Ottenere Debian 2.1

Debian è disponibile in via elettronica o tramite dei rivenditori di CD.

Acquistare Debian in CD

Abbiamo una lista di rivenditori di CD che vendono i CD di Debian 2.1.

Scaricare Debian da Internet

Abbiamo una lista di siti che hanno una copia della distribuzione.

Informazioni su Debian 2.0 (hamm)


Debian 2.0 è ormai obsoleta

Poiché nuove versioni sono state fatte, la 2.0 è considerata obsoleta. Queste pagine sono mantenute solo per ragioni storiche. Tieni presente che la versione 2.0 non è più supportata.

Aggiornamento

Leggi il documento upgrade HOWTO (Come aggiornare) per maggiori dettagli.

Comperare un CD


Una lista dei venditori di CD Debian 2.0 può essere trovata qui.


Scaricare dalla rete


Un elenco di siti che effettuano la copia della distribuzione può essere trovato qui.


Immagini di CD


Quelli che vogliano stamparsi in proprio i CD dovrebbere rivolgersi al http://cdimage.debian.org/


Errata corrige


Per vedere se esiste una errata corrige per questa versione, vedi la pagina errata corrige.


Aggiornamenti della versione


Debian ha creato una sezione dell'archivio per gli aggiornamenti proposti di pacchetti che erano nella distribuzione stabile, ma che non potevano attendere la successiva stabile. Per saperne di più leggi qui.

deb http://non-us.debian.org/debian-non-US potato/non-US main non-free

Leggi le pagine di manuale relative a apt-get(8) e sources.list(5) per maggiori informazioni.

Contrariamente a quanto avremmo sperato, in potato ci sono alcuni problemi nonostante la si chiami stable. Abbiamo creato un elenco di problemi conosciuti, ma puoi sempre segnalare nuove anomalie.

L'integrità dei dati è assicurata da una file Release firmato digitalmente. Per accertarsi che ogni file faccia effettivamente parte della release, tutte le somme MD5 dei file Packages sono inserite nel file Release. La firma di questo file è memorizzata nel file Release.gpg utilizzando la chiave ftpmaster.

Per verificare il file Release, puoi utilizzare il comando gpg --verify Release.gpg Release dopo aver importato la chiave con la quale è firmato.

Infine abbiamo un elenco di persone da ringraziare per aver permesso tutto ciò.

fonte: Debian

Ultimi post pubblicati

weekend


Dark Orbit    300x250

Gif_Better_300x250



Ponti e    Festività 300x250

Universo Linux


, ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari