post h1 Tutti gli editori di testo presenti nella neonata Ubuntu 9.04 Jaunty Jackalope, per Gnome e KDE, prima parte ~ Ubuntulandiapost h1

maggio 03, 2009

Tutti gli editori di testo presenti nella neonata Ubuntu 9.04 Jaunty Jackalope, per Gnome e KDE, prima parte

| No comment
Tutti gli editori di testo presenti nella neonata Ubuntu 9.04 Jaunty Jackalope, per Gnome e KDE.

Dagli ormai conosciuti e super collaudati AbiWord ed OpenOffice ad altri di meno risonanza pubblica ma non per questo meno interessanti come Scribes, Kwrite, Nedit e Vim.

In ordine alfabetico: da AbiWord, utile per scrivere qualunque genere di documento a Lyx che viene descritto dagli sviluppatori non come un word processor ma come un document processor in quanto permette di concentrarsi sulla struttura del testo invece che sul suo layout, senza tralasciare altri meno noti ma non meno efficaci come Ada, che comunque, è un linguaggio che non necessita di editor super-attrezzati; Jed, editor di testo progettato con in mente i programmatori ed E3, semplice e potente editor di testo per Linux con una dimensione micro codice eseguibile tra 3800 e 35000 byte, a seconda delle opzioni assembler utilizzate, della piattaforma e del compressore stesso.


AbiWord può essere compilato come applicazione nativa su un'ampia gamma di computer e sistemi operativi.

Utile per scrivere qualunque genere di documento. Il programma mette a disposizione una serie di plug-in che possono essere sfruttati per attivare funzionalità aggiuntive.

I plug-in attualmente disponibili, ad esempio, consentono di abilitare strumenti per la correzione delle immagini, funzionalità di scripting, traduzioni tramite il servizio "Babelfish".

La gradevole interfaccia utente ne rende semplice e piacevole l'utilizzo. Una valida alternativa gratuita (open source) alle suite commerciali ed al più famoso OpenOffice. Il file d'installazione di AbiWord pesa poco più di 5 MB!

AbiWord, inoltre, è open source.
- Import/export plug-in
- Tools plug-in
- Fonts for equation editing
- Dizionario per la lingua italiana
Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina



Ada mode è un editor per GNU Emacs e XEmacs.
 
L'editor per eccellenza per la programmazione in Ada si chiama gnat-gps. Permette una programmazione agevole, supporta tutte le caratteristiche desiderate e, tra queste, consente di richiamare il compilatore direttamente dal menu.

In alternativa, sono validissimi anche Emacs e VIM. Nel primo caso il pacchetto ada-mode che contiene le istruzioni di evidenziazione della sintassi non sono generamente presenti come default, ma il file deve essere scaricato e installato a parte, mentre nel secondo caso la sintassi evidenziata è presente ma nelle ultime versioni di VIM, a causa di un baco, l'apertura di un file genera messaggi di errore. Per ovviare a questo problema è sufficiente installare una patch nell'attesa che venga rilasciata la versione senza errori di VIM.

Ada, comunque, è un linguaggio che non necessita di editor super-attrezzati, al contrario è sufficiente avere un buon evidenziatore di sintassi che supporti il linguaggio e l'indentazione del codice.
Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina

Aee un editor facile che non richiede istruzioni per l'uso
.

AEE è destinato ad essere un editor facile da usare screen-based che non richiede istruzioni per l'uso.

La sua interfaccia è evidenziata da semplici menu a comparsa, che rende semplice per gli utenti i compiti da svolgere senza ricordare comandi.


Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina
Alpine-pico semplice editor di testo open source per Alpine basato sull'omonimo client email.

Alpine "Pico" è un editor di testo semplice ma potente. In origine era il compositore di Alpine, l'editor utilizzato dal client di posta elettronica omonimo per la scrittura di messaggi di posta elettronica.

Ha guadagnato popolarità in quanto il suo utilizzo iniziale in quel contesto ed è ora usato come editor stand-alone da molti utenti.

E 'simile ma meno potente di GNU Nano.


Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina
anjsp (1.1.3-1ubuntu1) [universe]
A major mode to edit JSP and PSP code with Emacs
aoeui (1.3-1) [universe]
lightweight, unobtrusive, Dvorak-optimized text editor
apel (10.7-2) [universe]
portable library for emacsen
aplus-fsf-el (4.22.1-1) [universe]
XEmacs lisp for A+ development
asn1-mode (2.7-6) [universe]
Emacs mode for editing ASN.1 specification files
assogiate (0.2.1-0ubuntu2) [universe]
editor of the MIME file types database
axe (6.1.2-15) [multiverse]
An editor for X
bbe (0.2.2-1) [universe]
sed-like editor for binary files
beav (1:1.40-18) [universe]
binary editor and viewer
bhl (1.7.3-1) [universe]
Emacs mode for converting brut text to HTML and LaTeX
bitmap-mule (8.5+0.20030825.0433-9) [universe]
bitmap handler for GNU Emacs
bless (0.5.2-1.2ubuntu1) [universe]
A full featured hexadecimal editor
broffice.org (1:3.0.1-9ubuntu3) [universe]
full-featured office productivity suite -- BrOffice.org branding
bvi (1.3.2-2) [universe]
binary file editor
cedet-common (1:1.0pre4-3) [universe]
Collection of Emacs Development Environment Tools - common parts
cedet-contrib (1:1.0pre4-3) [universe]
Collection of Emacs Development Environment Tools - contributed
cli-uno-bridge (1:3.0.1-9ubuntu3) [universe]
OpenOffice.org bindings for Mono CLI
cogre (1:1.0pre4-3) [universe]
Connected Graph Editor
conglomerate (0.9.1-3.1ubuntu1) [universe]
user-friendly XML editor
conglomerate-common (0.9.1-3.1ubuntu1) [universe]
common files for the user-friendly XML editor
cream (0.41-2) [universe]
VIM macros that make the VIM easier to use for beginners
crypt++el (2.94-1) [universe]
Emacs-Lisp Code for handling compressed and encrypted files
css-mode (0.11-5) [universe]
A Cascading Style Sheets (CSS) editing mode for Emacs
cssed (0.4.0-3ubuntu1) [universe]
graphical CSS editor
cxref-emacs (1.6a-1.2) [universe]
Generates latex and HTML documentation for C programs
develock-el (0.36-2) [universe]
additional font-lock keywords for the developers on Emacs
devscripts-el (29.4-1ubuntu2) [universe]
Emacs wrappers for the commands in devscripts
diffuse (0.2.15-1) [universe]
graphical tool for merging and comparing text files
E3, semplice e potente editor di testo per Linux.




E3 è un editor di testo con una dimensione micro codice eseguibile tra 3800 e 35000 byte, a seconda delle opzioni assembler utilizzate, della piattaforma e del compressore stesso.

E3 binario supporta tutte le funzioni di base che ci si aspetta più costruito nei calcoli aritmetici.

Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina
ed (0.7-3ubuntu1)
The classic unix line editor
ede (1:1.0pre4-3) [universe]
File manager / Makefile generator for Emacsen
edict-el (1.06-7) [universe]
An Emacs interface to Edict
elib (1.0-11.1) [universe]
Library of commonly-used Emacs functions
elvis (2.2.0-10) [universe]
powerful clone of the vi/ex text editor (with X11 support)
elvis-common (2.2.0-10) [universe]
common files for elvis, elvis-console and elvis-tools
elvis-console (2.2.0-10) [universe]
powerful clone of the vi/ex text editor (without X11 support)
elvis-tiny (1.4-22) [universe]
Tiny vi compatible editor for the base system
elvis-tools (2.2.0-10) [universe]
text editing tools for programmers (elvfmt, elvtags, ref)

Emacs è un editor di testo libero estremamente versatile molto popolare fra i programmatori.




Emacs è un editor di testo libero estremamente versatile molto popolare fra i programmatori. È stato sviluppato originariamente da Richard Stallman a partire dal settembre 1984[1], come insieme di Editor MACroS per l'editor TECO.

Dalla sua incarnazione originale, Emacs è stato reimplementato svariate volte. Nonostante questo, le versioni più popolari sono due: GNU Emacs (sempre scritto da Stallman) e il suo parente stretto XEmacs. La parola in minuscolo emacs può essere usata per identificare quella classe di editor dal funzionamento simile all'Emacs originale. La parola Emacs (con la maiuscola) è spesso usata come sinonimo di GNU Emacs.

Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina

Java Audio File Tagger
etalk (0.99.10-12) [universe]
talk client for the Emacs editor
exuberant-ctags (1:5.7-4)
build tag file indexes of source code definitions
fte (0.50.0-1.4build1) [universe]
Text editor for programmers - base package
fte-console (0.50.0-1.4build1) [universe]
Text editor for programmers - console edition, no I18N support
fte-docs (0.50.0-1.4build1) [universe]
Documentation and examples for the FTE editor
fte-terminal (0.50.0-1.4build1) [universe]
Text editor for programmers - version for terminals
fte-xwindow (0.50.0-1.4build1) [universe]
Text editor for programmers - X Window System edition with I18N support
geresh (0.6.3-9) [universe]
A simple multilingual text editor with utf-8 & bidi support
gnuserv (3.12.8-1) [universe]
Allows you to attach to an already running Emacs
gtkedit (1.0-0ubuntu1) [universe]
Notepad clone based on GTK+
hexedit (1.2.12-3) [universe]
view and edit files in hexadecimal or in ASCII
html-helper-mode (3.0.4kilo-2) [universe]
A popular HTML editing mode for emacs
idl-font-lock-el (1.5-6) [universe]
OMG IDL font-locking for Emacs
inform-mode (1.5.8-3) [universe]
Emacs mode for editing Inform files
initz (0.0.11+20030603cvs-17) [universe]
Handles the switching of various initialization files of emacsen

Jed editor di testo progettato con in mente i programmatori.
 
Xjed è un editor di testo progettato con in mente i programmatori.

Come si intuisce dal nome, si tratta della versione X11 dell'editor Jed che offre numerose modalità di programmazione con evidenziazione della sintassi per molti linguaggi (Pascal, Java, Perl, C, C + +, Fortran, TeX, HTML, SH, IDL, DCL, nroff, PostScript, Basic).

Xjed supporta le espressioni regolari, la ricerca incrementale, trova/sostituisci in più file, e molto, molto di più.

Ma l'editor xjed è giusto per voi?

Se siete un programmatore, l'applicazione è vostra.

L'installazione è semplice, perché xjed si trova nei repository delle varie distribuzioni, perciò occorrerà affidarsi al gestore di pacchetti della vostra distro.

Voglio avvertirvi che xjed non è la più bella delle applicazioni, quando si apre, risulta molto simile a Leafpad.

Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina

joe (3.7-1) [universe]
user friendly full screen text editor
jove (4.16.0.70-3.1) [universe]
Jonathan's Own Version of Emacs - a compact, powerful editor
js2-mode (0~20080616a-1) [universe]
Emacs mode for editing Javascript programs
jvim-canna (3.0-2.1b-2.1) [universe]
Japanized VIM (Canna version)
kate (4:4.2.2-0ubuntu1)
KDE 4 Advanced Text Editor
kimagemapeditor-kde4 (4:4.2.2-0ubuntu1) [universe]
HTML image map editor for KDE
kwrite (4:4.2.2-0ubuntu4)
text editor for KDE 4
le (1.13.7-2) [universe]
Text Editor with block and binary operations
leafpad (0.8.13-1) [universe]
GTK+ based simple text editor
ledit (2.00-4)
line editor for interactive programs
levee (3.5a-1) [universe]
very small vi clone
lfhex (0.4-3.1) [universe]
large file hex editor
libuno-cli-basetypes1.0-cil (1.0.12.0+OOo3.0.1-9ubuntu3) [universe]
OpenOffice.org bindings for Mono CLI -- base types
libuno-cli-cppuhelper1.0-cil (1.0.15.0+OOo3.0.1-9ubuntu3) [universe]
OpenOffice.org bindings for Mono CLI -- bootstrapping library
libuno-cli-ure1.0-cil (1.0.15.0+OOo3.0.1-9ubuntu3) [universe]
OpenOffice.org bindings for Mono CLI -- helper classes
lpe (1.2.6.13-0.1) [universe]
Lightweight Programmer's Editor
lua-mode (20071122-2) [universe]
Emacs mode for editing Lua programs


LyX  software libero con interfaccia grafica per elaborare testi.
LyX è un software libero con interfaccia grafica per elaborare testi. Viene descritto dagli sviluppatori non come un word processor ma come un document processor in quanto permette di concentrarsi sulla struttura del testo invece che sul suo layout.

La fase di stampa viene gestita producendo codice LATEX, con il quale è possibile una stampa di qualità elevata. Gli sviluppatori ci tengono a sottolineare che si tratta di un editore WYSIWYM (What You See Is What You Mean) e non WYSIWYG (What You See Is What You Get).

È particolarmente adatto all'elaborazione di testi scientifici, ma recentemente si sta diffondendo in ambito umanistico e in generale accademico, grazie anche alla possibilità di gestire database bibliografici (attraverso BibTeX), ed è spesso usato per la scrittura di romanzi, specialmente eBook.

Si pone come alternativa a LATEX nel senso che pur producendo codice LATEX evita di doverlo scrivere, il che è particolarmente vantaggioso in documenti con formule matematiche o tabelle. Gli sviluppatori in realtà non gradiscono troppo la definizione di «front end di LATEX», giustificando ciò con il fatto che non memorizza il documento con codice LATEX ma con un proprio formato, e anche dal fatto che si possono esportare i documenti anche in altri formati, come ad esempio DocBook.
Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina


Ricerca personalizzata

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

, , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari