post h1 Guida a Ubuntu 16.04 Xenial Xerus": come aggiornare il sistema. ~ Ubuntulandiapost h1

aprile 28, 2016

Guida a Ubuntu 16.04 Xenial Xerus": come aggiornare il sistema.

| 1 Comment

Arriva puntuale come da roadmap il tanto atteso rilascio della nuova LTS di casa Canonical.
Sono quindi pronte disponibili per il download e l’installazione le ISO ufficiali di Ubuntu 16.04, Kubuntu 16.04 LTS, Ubuntu GNOME 16.04, Ubuntu MATE 16.04, Xubuntu 16.04, Lubuntu 16.04 e Ubuntu Kylin 16.04 (la variante cinese di Ubuntu).

Stai provando Ubuntu da qualche settimana e ne sei rimasto piacevolmente stupito: non ti aspettavi che un sistema operativo gratuito, poco promosso dai produttori hardware, potesse essere così rapido, stabile e ricco di applicazioni interessanti.

Inoltre ha riconosciuto al “primo colpo” tutti i componenti hardware del tuo PC senza costringerti a lottare con i driver.
xenial-xerius
Informazioni generali sull'avanzamento.
Per avanzamento di versione si intende il processo di aggiornamento del sistema da una versione più vecchia alla versione immediatamente successiva, ad esempio da Ubuntu 15.10 a Ubuntu 16.04 LTS.

Il salto di versioni è sconsigliato e potrebbe causare problemi alla propria installazione. Per esempio per aggiornare il sistema da Ubuntu 15.04 a Ubuntu 16.04 LTS, occorre prima aggiornare alla 15.10 e quindi successivamente alla 16.04 LTS.

Il salto di versione è previsto solo per aggiornare una versione LTS (long term support) alla LTS immediatamente successiva. Ad esempio è possibile aggiornare direttamente il sistema dalla 12.04 LTS alla 14.04 LTS senza dover necessariamente effettuare gli aggiornamenti alle versioni intermedie.

L'uso di pacchetti da repository non ufficiali o ppa (Personal Archive Packages) esterni può compromettere il processo di avanzamento.

A questo punto presumo che tu abbia intenzione di usare Ubuntu ancora a lungo, e quindi credo sia d’obbligo parlare un po’ del suo sistema di aggiornamento; di come funziona e di quali differenze ci sono fra le versioni del sistema operativo che vengono rilasciate periodicamente dagli sviluppatori. Nulla di complicato, non ti preoccupare! Aggiornare Ubuntu è semplice tanto quanto installarlo o usarlo tutti i giorni. Ormai dovresti averlo capito, no?

Ecco una piccola guida post-installazione:

Piccola guida post installazione con alcuni post installazione per chi si avvicina per la prima volta al mondo Ubuntu.

Abilitare i repository Partner di Canonical e aggiornare il sistema

Andiamo su Impostazioni di Sistema e clicchiamo sull'icona Software e aggiornamenti. Andiamo ora ad Altro Software e spuntiamo la voce Partner di Canonical.


Chiudiamo ora il tutto e andiamo ad aggiornare il sistema.

Lanciamo il terminale digitando:

sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade

Installiamo dunque eventuali aggiornamenti proposti.
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog
rss-icon-feed-512x5126
, , ,

1 commento:

  1. La Dash permette di cercare qualsiasi cosa sul PC, sia esso un file PDF salvato sul computer sia le previsioni del tempo di una città qualsiasi. La situazione è migliorata tantissimo su Ubuntu 16.04 LTS, con i servizi online già disattivati di default e attivabili solo su richiesta dell’utente. Per evitare determinati file e cartelle dalla ricerca nella Dash e/o gestire i servizi online basta portarci nella sezione Sicurezza e Privacy in Impostazioni di sistema.

    RispondiElimina

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari