post h1 Guida a Ubuntu 16.04 Xenial Xerus: Utility, Media Player, Impostazioni Varie. ~ Ubuntulandiapost h1

aprile 28, 2016

Guida a Ubuntu 16.04 Xenial Xerus: Utility, Media Player, Impostazioni Varie.

| No comment

Per aggiornare da una versione LTS di Ubuntu a una release standard, devi configurare l’utility di aggiornamento del sistema operativo in modo che “veda” anche queste versioni del software.

Recati dunque nel pannello con le Impostazioni di sistema (l’icona della chiave inglese e dell’ingranaggio presente nella barra laterale di sinistra), clicca sull’icona Software e aggiornamenti, seleziona la scheda Aggiornamenti e imposta la voce Per qualsiasi versione nel menu a tendina Notificare nuove versioni di Ubuntu.

Portata a termine la configurazione degli aggiornamenti e messe in pratica le operazioni di routine elencate in precedenza, per passare a una versione successiva di Ubuntu non devi far altro che avviare l’utility Aggiornamenti software e rispondere OK alla richiesta di aggiornamento del sistema operativo.
Xenial_Xerus_logo_thumb[2]
Dopodiché devi digitare la password del tuo account utente, cliccare sul pulsante Esegui avanzamento e attendere che l’ultima versione di Ubuntu venga prima scaricata e poi installata sul PC. La durata dell’operazione dipendono dalla velocità della tua connessione Internet e dalle prestazioni generali del computer.

Versioni in sviluppo.
Le versioni in sviluppo di Ubuntu potrebbero contenere ancora importanti bug da risolvere. Gli utenti più esperti possono comunque eseguire l'avanzamento a queste versioni per segnalare bug prima del rilascio finale.

Ubuntu desktop: per eseguire l'avanzamento a una versione in sviluppo:
  • Premere Alt + F2
  • Digitare:
update-manager -d
  • Premere Invio
Ubuntu server: per eseguire l'avanzamento a una versione in sviluppo, digitare il seguente comando in una finestra di terminale:
sudo apt-get install update-manager-core && sudo do-release-upgrade -d
Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla seguente pagina
Media Player.
Come player audio e gestore raccolta musicale troviamo Rhythmbox mentre come player video troviamo Video, il player video di GNOME. Entrambi sono ottimi programmi però vi consiglio ugualmente di installare VLC che come ben sapete è in grado di riprodurre qualsiasi filmato.
Possiamo installare VLC dando da terminale:
sudo apt-get install vlc
VLC_Media_Player_Screenshot
Manca un programma per la masterizzazione. Il mio consiglio è quello di installare Brasero.
Possiamo farlo dando da terminale

sudo apt-get install brasero

Se volete un software per gestire la vostra mediateca l'unica via è quella di installare l'ottimo Kodii (ex Xbmc) e potete farlo dando da terminale:

sudo apt-get install kodi

Utility varie.
L'installazione di tutti i deb su Ubuntu passa per Ubuntu Software, il nuovo software center (basato su GNOME Software con opportune patch) che sostituisce il vecchio e pesante Ubuntu Software Center. Il programma funziona ma vi consiglio lo stesso di installare Gdebi per poter installare quei programmi di terze parti che spesso fanno i capricci (qualcuno ha detto DraftSight). Possiamo installare gdebi dando da terminale

sudo apt-get install gdebi

Uno dei programmi che vi consiglio di installare per la gestione dei pacchetti è Synaptic, un programma che spesso si rivela utile, specie quando vogliamo installare qualche pacchetto o programma di cui non ricordiamo bene il nome. Per installarlo diamo da terminale:

sudo apt-get install synaptic

Una utility che non dovrebbe mai mancare è PPA-Purge che consente di effettuare la rimozione di PPA aggiunti e di ripristinare al contempo la versione originale del programma. Un must have se vi piace provare tutti i PPA che vi capitano a tiro. Lo installiamo da terminale dando

sudo apt-get install ppa-purge

Unity ha tante funzioni nascoste. Avere un tool semplice ed intuitivo per la gestione di esso nonché per effettuare altre operazioni che prima dell'avvento di GNOME 3 erano banali (come cambiare tema o set di icone) è d'obbligo. Il programma che fa questo e altro ancora è Unity Tweak Tool. Il programma, che prima era disponibile tramite un PPA esterno è ora incluso nei repository di Ubuntu e per installarlo basterà dare da terminale

sudo apt-get install unity-tweak-tool

unity-tweak
Nel caso in cui vi dilettiate con la compilazione di programmi è utile installare build-essential, un meta pacchetto che vi andrà ad installare il minimo sindacale per la compilazione.
 
Potete farlo dando da terminale:

sudo apt-get install build-essential

Se invece siete i tipi da star a provare ISO di altre distro dalla mattina alla sera vi consiglio di installare due programmi. Il primo è Gparted, che altri non è che il gestore ed editor di partizioni. Vi servirà sia per fare operazioni di resize etc, sia per formattare le vostre chiavette dati .

Possiamo installare gparted dando:

sudo apt-get install gparted

Per quanto riguarda la scrittura di immagini su pendrive per la creazione di live usb possiamo installare l'ottimo Unetbootin dando da terminale:

sudo apt-get install unetbootin

In alternativa potete scaricare il DEB di Mint Stick dai repository di Linux Mint.

Completare l'installazione della lingua italiana.
Se avete installato Ubuntu 16.04 mentre eravate collegati alla vostra rete domestica vi ritroverete già la lingua italiana installata. In caso contrario potete installare la lingua italiana dando da terminale:

sudo apt-get install language-pack-it language-pack-gnome-it aspell-it myspell-it witalian

Modificare le applicazioni in avvio automatico.
Per alleggerire il sistema e togliere in avvio qualche servizio che non vi serve potete seguire la mia precedente guida Modificare le applicazioni in avvio automatico su Ubuntu 12.04 che risulta sempre valida. Ovviamente non devo starvi qui a dire di fare attenzione a quello che levate.

Abilitare la funzionalità minimize to click.
Molti non sanno che è possibile attivare la funzionalità di minimizzazione delle finestre al click del mouse. Questa funzionalità è però nascosta e per attivarla necessità di alcuni passaggi.

Spostare Unity nella parte bassa dello schermo.
Una delle novità di Ubuntu 16.04 è la possibilità di spostare il launcher di Unity nella parte bassa dello schermo e trasformarlo in una specie di dock.
unity-desktop
Possiamo farlo in vari modi, uno dei più semplici è utilizzando Unity Tweak Tool. 
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog
rss-icon-feed-512x5126
, , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari