post h1 Google Chrome per Linux è una realtà: si chiama Chromium e la prima versione alpha è disponibile per il download ~ Ubuntulandiapost h1

giugno 06, 2009

Google Chrome per Linux è una realtà: si chiama Chromium e la prima versione alpha è disponibile per il download

| 2 Comments
Google Chrome è certamente un browser molto potente e comodo da utilizzare, però, come ben saprete, solo gli utenti Windows potevano utilizzarlo, dato che non esisteva una versione per MAC OS e Linux. In parte questo problema è in fase di risoluzione, in quanto un gruppo di sviluppatori sta apportando le ultime modifiche a Chromium, il Google Chrome per Linux.

La prima versione pre-alpha era uscita mesi fa e si è subito rivelata abbastanza stabile. Oggi però il team di sviluppo di Chromium ha rilasciato una nuova versione precisamente l’Alpha. Questa nuova build aggiunge stabilità e potenza alla versione per il Pinguino del noto browser di casa Google.

Naturalmente mancano ancora diverse parti a questo browser, ma sta diventando molto simile a quello per Windows. Tra le parte mancanti troviamo il supporto alla stampa, il supporto a Google Gears, la possibilità di installare plug-in esterni, la possibilità di trascinare le schede etc.

Anche se alcune funzioni mancano credo che questa versione possa essere comodamente installata ed utilizzata da tutti, dato che è stabile e non dovrebbe, teoricamente, causare problemi al pc.

L'ho provato da qualche giorno e mi ha colpito la stabilità per essere una versione alpha. Finora nessun crash.

  • Molto agevolata la navigazione a schede, basta cliccare sulla stellina a sinistra e automaticamente viene riportata sulla barra di navigazione (prima però bisogna barrare la apposita casella).
  • Ovviamente la possibilità di importare i bookmarks di Firefox (perchè non hanno previsto la possibilità di importare anche i bookmarks de Epiphany?)
  • Abbastanza veloce direi: più di Mozilla Firefox, leggermente meno di Epiphany.

Un tutorial abbastanza completo con le principali caratteristiche, scheda tecnica e istruzioni per il download lo trovate in questa pagina.

Se volete fare a meno ed installarlo direttament ecco il file che fa per voi già pacchettizzato nel formato .deb:

chromium-browser_3.0.184.0~svn20090605r17731-0ubuntu1~ucd2~jaunty_i386.deb (16.4 MiB)

Se non è questo allora dovrete cercarlo nella pagina di riferimento.

Riportato da Google Chromium Project:

System Requirements

Linux distribution

Our intent is that you should be able to build Chromium on any reasonably modern Linux distribution, and we try to list prerequisites as explicitly as we can. However, please bear in mind that the Linux port is in its early stages, and our opportunity to test on a multiple Linux distributions has been limited. Internally, our development platform has been a variant of Ubuntu 8.04 (Hardy Heron); we expect you will have the most luck on this platform, although directions for other popular platforms are included below.

Disk space

As of October 2008, it takes about three gigabytes of disk space to install and build the source tree.

64-bit Systems

Chromium is currently 32-bit x86 only. As such, it requires several 32-bit libraries to compile and run. While it is possible to compile and run on 64-bit Linux, many distributions are missing the necessary 32-bit libraries, and will result in build or run-time errors. See the 64-bit build notes for more info.

Software Requirements

Building on Linux requires the following software. (TODO: make this Linux-distribution independent)

Optional (currently, all of these are only used by layout tests):

Automated Setup

The script build/install-build-deps.sh attempts to automate installing the above software (the installation steps used to be more complicated, but they've been simplified so this script may be redundant now).

Please update that script if you find it's incomplete.

Distribution-specific Notes

Ubuntu Setup

On Ubuntu 8.04, you can fetch all of the above as follows:

$ sudo apt-get install subversion pkg-config python perl g++ g++-multilib \
bison flex gperf libnss3
-dev libgtk2.0-dev libnspr4-0d libasound2-dev \
libnspr4
-dev msttcorefonts libgconf2-dev libcairo2-dev libdbus-1-dev
And then the optional extras:
$ sudo apt-get install wdiff lighttpd php5-cgi sun-java6-fonts

For openSUSE 11.0 and later, see Linux openSUSE Build Instructions.

Fedora Setup

Distribution version: 10+ (probably works on older too, haven't tested)

To install dependencies use this yum command:

su -c 'yum install subversion pkgconfig python perl gcc-c++ bison \
flex gperf nss-devel nspr-devel gtk2-devel.i386 glib2-devel.i386 \
freetype-devel.i386 atk-devel.i386 pango-devel.i386 cairo-devel.i386 \
fontconfig-devel.i386 GConf2-devel.i386 dbus-devel.i386 alsa-lib-devel'

pango-devel.i386 may have conflict with pango-devel.x86_64, so download it and install manually by

su -c 'rpm --force -Uvh /var/cache/yum/updates/packages/pango-devel-1.22.3-1.fc10.i386.rpm'

The msttcorefonts packages can be obtained by following the instructions present here: http://www.fedorafaq.org/#installfonts

For the optional packages:

  • php-cgi is provided by the php-cli package
  • wdiff doesn't exist in Fedora repositories, a possible alternative would be dwdiff
  • sun-java6-fonts doesn't exist in Fedora repositories, needs investigating
su -c 'yum install lighttpd php-cli dwdiff'


Ultimi post pubblicati

Gif_Better_300x250

Dark Orbit    300x250

Universo Linux



2 commenti:

  1. Scusa la precisazione, ma Chrome e Chromium, sono progetti distinti, Chrome si basa su Chromium.
    Volendo è possibile installare la versione di test di Chrome, l 'indirizzo è il seguente:
    http://dev.chromium.org/getting-involved/dev-channel

    RispondiElimina
  2. Ovviamente sono due progetti diversi. Ci mancherebbe altro! Uno è per Windows, l'altro per Linux.
    Ma anche qualcosa in comune: sono entrambi sviluppati da Google.
    Qusndo accennavo a Windows intendevo dire "si assomiglia" nell'insieme per rendere un'dea.
    Per quanto riguarda il link da dove scaricarlo ti rendo la vida più semplice: c'è gia il file .deb per installarlo senza problemmi.
    Si fa anche riferimento nel post.
    Per ultimo le mie osservazione riguardavno l'utilizzo con l'ultima versione beta. Qualche problemino c'è, ma comunque sono rimasto abbastanza colpito. Secondo me molto più "agile" della prima beta di Firefox 3 (nel suo momento).
    Comunque ti ringrazio la segnalazione.

    RispondiElimina

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari