post h1 Il meglio di Ubuntulandia: la top ten dei post più visti nel mese di Settembre 2013. ~ Ubuntulandiapost h1

ottobre 29, 2013

Il meglio di Ubuntulandia: la top ten dei post più visti nel mese di Settembre 2013.

| No comment

Sono rimasto molto sorpreso delle statistiche che mi ha presentato il mese di settembre appena lasciato alle spalle.

Non per le visite e il traffico sia chiaro, sempre soddisfacenti e nella norma, ma per gli articoli più letti.

Se lasciamo da parte i soliti post che trattano argomenti sulle Guide di LibreOffice, ormai sempre più ricercati in rete (come potete ben vedere ci sono tre post in testa - uno dei quali con degli accessi davvero strepitosi) mi lascia perplesso la totale assenza nel riepilogo mensile di articoli in cui confidavo molto come Le librerie JavaScript facilitano notevolmente il compito del programmatore per esempio.

È probabile che magari riprenderanno quota nei prossimi mesi, dopotutto non sarebbe la prima volta che ciò accade vi confesso però che sono rimasto balestrato nel preparare ieri questo post statistico.

Tanto per cominciare mai e poi mai avrei sospettato che Le verdure saranno protagoniste del naming delle future release di Ubuntu articolo scritto di getto e per pura curiosità mi portasse così tanti lettori da porlo a essere l’articolo più letto scritto nel mese di settembre.

In tutta sincerità mi sarei aspettato molto di più da Elementary Tweak il programma per personalizzare ElementaryOS include moltissime novità all'ambiente desktop Pantheon .

Non mi ha invece sorpreso l’articolo legato al mondo di Internet Fail2ban software nato per gli host che stanno tentando di effettuare un attacco di brute force via SSH.. Un articolo che è la prova di come certi argomenti suscitano interesse e di come non è sbagliato prenderli in considerazione.

1.- Guida a LibreOffice Writer: modificare il comportamento di righe e colonne nelle tabelle, copiare un'area di foglio elettronico nel documento di testo e inserire interruzioni di riga nelle celle.

libreofficeunityubuntu1104-large_001

Modificare righe e colonne con la tastiera.

Quando inserite o eliminate una o più celle, righe o colonne in una tabella, l'opzione Comportamento durante lo spostamento determina l'effetto dell'operazione sugli elementi adiacenti. Ad esempio, potete inserire righe e colonne nuove solo nelle tabelle in cui questi elementi hanno dimensioni fisse (se lo spazio lo consente).

Note.pngQueste proprietà si riferiscono solo alle modifiche alla larghezza delle colonne che vengono effettuate con la tastiera. Se utilizzate il mouse, la larghezza delle colonne può essere modificata liberamente.

Per impostare il Comportamento durante lo spostamento per le tabelle incluse nei documenti di testo, scegliete LibreOffice - PreferenzeStrumenti - Opzioni - LibreOffice Writer - Tabella, oppure usate le icone Tabella: fissa, Tabella: fissa,proporzionale, e Tabella: variabile nella barra Tabella.

 
2.- Guida a LibreOffice Writer: aggiungere o eliminare una riga o una colonna, ripetere la riga d'intestazione e ridimensionare righe e colonne.

libreofficeunityubuntu1104-large_001

Modifica della larghezza di celle e colonne.

Per cambiare la larghezza di una colonna: Usate una delle procedure seguenti:

  • Posizionate il puntatore del mouse sulla linea di divisione tra le colonne finché non compare il simbolo di separazione, e quindi trascinate la linea in una nuova posizione.
  • Posizionate il puntatore del mouse sulla linea di divisione tra le colonne situata sul righello finché non compare il simbolo di separazione, e trascinate la linea in una nuova posizione.
  • Tenete premuto Ctrl quindi fate clic e trascinate una linea per ridimensionare proporzionalmente tutte le celle a destra o sopra la linea.
  • Posizionate il cursore in una cella nella colonna, premete il tasto Alt insieme con la freccia sinistra o destra.
  • Per aumentare la distanza tra il bordo sinistro della pagina e il bordo della tabella, tenete premuto Alt+Maiusc, quindi premete la freccia destra.

Note.pngPotete specificare il comportamento dei tasti freccia scegliendo Strumenti - Opzioni - LibreOffice Writer - Tabella e selezionando le opzioni desiderate nell'area Uso della tastiera.

 
3.- Guida a LibreOffice Writer: calcoli con tabelle, celle, testo prima di una tabella, collegare e dividere celle.

LibreOffice_4.0.0.3_Start_CenterLibreOffice Writer consente di progettare e creare documenti di testo che possono contenere immagini, tabelle o grafici. È quindi possibile salvare i documenti in diversi formati, incluso il formato standard OpenDocument (ODF), il formato .doc di Microsoft Word, o il formato HTML. Inoltre, è possibile esportare il documento nel formato PDF (Portable Document Format).

LibreOffice è un software di produttività personale libero prodotto da The Document Foundation nato dal fork di OpenOffice.org. Gode di una buona compatibilità con le altre maggiori suite del settore ed è disponibile per Windows, Mac OS X e GNU/Linux. Per i sistemi Linux è disponibile anche la versione a 64 bit. In futuro sarà sviluppata anche una versione mobile per dispositivi con sistemi operativi iOS e Android, proprio per quest'ultimo è stato creato un applicativo per la gestione dello scorrimento delle diapositive di Impress chiamato Impress Remote.
Lo scopo è quello di produrre una suite per ufficio indipendente, che supporti il formato ODF.
Il nome è un ibrido fra la parola spagnola e francese Libre, che significa libero, e quella inglese Office (ufficio). LibreOffice è un software libero e come tale è liberamente scaricabile, modificabile e ridistribuibile dagli utenti, sempre secondo i termini stabiliti dalla licenza GNU LGPL.


4.- Open source e normativa italiana vigente.

open-sourceI programmi “Open Source Software” letteralmente traducibile in “sorgente aperta” (definizione spesso abbreviata in “OSS”), sono utilizzabili in via del tutto analoga ai programmi a codice chiuso, ovvero al software proprietario, tanto che, spesso, non è ravvisabile alcuna significativa differenza operativa tra il software OSS e quello CSS (“Closed Source Software”, ovvero a “sorgente chiusa”). La differenza tra le due categorie è costituita, pertanto, non dalla utilizzabilità in sé ma dalle facoltà connesse all’utilizzo concesse dall’autore mediante la specifica licenza OSS, mentre la licenza del software proprietario, limita in vario modo le facoltà di utilizzare o di copiare il programma, la licenza OSS conferisce, infatti, all’utilizzatore una serie di facoltà estremamente ampie. Una sintetica definizione di “Open Source Software”, può essere formulata, pertanto, come “software” (ovvero “programma” per computer, applicazione, sistema operativo, ecc) in cui l’autore abbia stabilito di concedere una serie di fondamentali libertà all’utilizzatore attraverso un “license agreement”, tra le quali vi sono la possibilità di studiare il funzionamento del programma, di adattare il codice sorgente alle proprie esigenze, di aggiornare il programma, di utilizzarlo per ogni scopo e su qualsiasi numero di macchine e di redistribuire copie del programma ad altri utilizzatori.

 
5.- Pygame insieme di moduli Python progettato per la scrittura di giochi.

pygame_logoPygame è un insieme di moduli Python progettato per la scrittura di giochi. Si basa sulla libreria SDL. La prima versione fu rilasciata il 28 ottobre 2000, è completamente Open Source (sotto licenza LGPL) ed è in continuo sviluppo. Vista la complessità insita nella programmazione di un gioco con interfaccia grafica sia 2D che 3D, è opportuno appoggiarsi a dei framework specializzati, che facciano un po' di “lavoro sporco” per noi e ci permettano di concentrare la nostra attenzione sulla logica del gioco. PyGame è proprio un tassello (ne esistono altri) nel mosaico pythonista, che permette di affrontare, sia in un'esperienza didattica che personale, le problematiche di alto livello, insite nella programmazione di videogiochi, senza perdersi in tecnicismi ed incompatibilità legati all'hardware. Un esempio: Snake Classico è un semplice gioco scritto in Python e pygame, è il classico gioco del serpente, nel sorgente si vede chiaramente l'utilizzo delle superfici di pygame.

 
6.- Ubuntu non si riavvia? Ecco come risolvere il problema.

grub-edit-file-reboot-1Può capitare che un computer sul quale è installato Ubuntu non si riavvii  ma resti lo schermo nero e l’unico modo per risolvere è togliere l’alimentazione. In questo articolo vedremo come risolvere tale problema, diffuso in alcuni laptop e netbook a causa di incompatibilità hardware/di BIOS.

Da terminale digitiamo:

sudo gedit /etc/default/grub

o (per gli utenti di Linux Mint):

sudo pluma /etc/default/grub

Localizzare questa riga:

GRUB_CMDLINE_LINUX=”"

 7.- Fail2ban software nato per gli host che stanno tentando di effettuare un attacco di brute force via SSH.

fail2banFail2ban è un software che è nato per permettere di bloccare gli host che stanno tentando di effettuare un attacco di brute force via SSH. Questo genere di attacco si basa su continui tentativi di accesso, provando o l'username root con password probabili (come password, root, toor e così via) oppure tramite coppie di username/password conosciute (create, ad esempio, da malware o da rootkit). Con le ultime versioni, però, si è ampliato ed è in grado di coprire svariati servizi (che andranno, però, configurati manualmente), come ad esempio apache, vsftpd, postfix, etc.

Il funzionamento. Il funzionamento è semplice: il software si occupa di effettuare il parsing di alcuni file di log (nel caso di ssh, /var/log/auth.log) che contengono le informazioni relative agli accessi falliti. Se vengono contati un numero di tentativi maggiori ad una soglia, l'indirizzo IP viene bloccato, attraverso una regola di iptables, per un tempo impostato e non potrà più accedere al servizio in ascolto su quella porta (ma potrà ancora accedere a quelli sulle altre, cosa molto importante nel caso di indirizzi IP condivisi, come avviene per Fastweb o all'interno delle reti aziendali).

 
8.- Guida a LibreOffice Writer: modificare le tabelle nei testi, eseguire calcoli e calcolare formule.

libre-officeLibreOffice Writer consente di progettare e creare documenti di testo che possono contenere immagini, tabelle o grafici. È quindi possibile salvare i documenti in diversi formati, incluso il formato standard OpenDocument (ODF), il formato .doc di Microsoft Word, o il formato HTML. Inoltre, è possibile esportare il documento nel formato PDF (Portable Document Format).

LibreOffice è un software di produttività personale libero prodotto da The Document Foundation nato dal fork di OpenOffice.org. Gode di una buona compatibilità con le altre maggiori suite del settore ed è disponibile per Windows, Mac OS X e GNU/Linux. Per i sistemi Linux è disponibile anche la versione a 64 bit. In futuro sarà sviluppata anche una versione mobile per dispositivi con sistemi operativi iOS e Android, proprio per quest'ultimo è stato creato un applicativo per la gestione dello scorrimento delle diapositive di Impress chiamato Impress Remote.
Lo scopo è quello di produrre una suite per ufficio indipendente, che supporti il formato ODF.
Il nome è un ibrido fra la parola spagnola e francese Libre, che significa libero, e quella inglese Office (ufficio). LibreOffice è un software libero e come tale è liberamente scaricabile, modificabile e ridistribuibile dagli utenti, sempre secondo i termini stabiliti dalla licenza GNU LGPL.
La prima versione stabile rilasciata è stata la 3.3.0 del 25 gennaio 2011; tra gennaio 2011 e ottobre 2011 LibreOffice è stato scaricato circa 7,5 milioni di volte e altri 10 milioni di utenti hanno installato il programma via penne USB o CD masterizzati, realizzati da un milione di questi download.
È la suite per ufficio di default in molte distribuzioni Linux come Fedora, Debian, Linux Mint, OpenSUSE,Trisquel e, ovviamente, Ubuntu.

Wikipedia

 
9.- Guida a LibreOffice Writer: Modificare le tabelle nei testi, selezionare, inserire ed eliminare una tabella.

libreofficeunityubuntu1104-large_001Selezionare tabelle, righe e colonne. Potete selezionare una tabella in un documento di testo con la tastiera o con il mouse. Per selezionare una tabella con la tastiera, spostate il cursore all'interno della tabella e premete Ctrl+A fino a selezionare tutte le celle.  Per selezionare una tabella con il mouse, spostate il puntatore appena al di sopra e alla sinistra della tabella. Il puntatore del mouse assume l'aspetto di una freccia diagonale. Fate clic per selezionare la tabella.  Per selezionare una riga o una colonna con il mouse, posizionate il puntatore di poco a sinistra della riga o di poco al di sopra della colonna. Il puntatore del mouse assume l'aspetto di una freccia. Fate clic per selezionare la riga o la colonna.

Inserire tabella

Sono disponibili diversi metodi per creare una tabella in un documento di testo. Potete usare una barra degli strumenti, un comando di menu oppure un foglio elettronico.

 
10.- Elementary Tweak il programma per personalizzare ElementaryOS include moltissime novità all'ambiente desktop Pantheon.

elementary tweaksElementary Tweaks è un programma che puó essere considerato la controparte dei più conosciuti Ubuntu Tweak o Gnome Tweak Tool per ElementaryOS. Elementary OS è una distribuzione GNU/Linux per personal computer, basata su Ubuntu Linux. La prima versione è stata chiamata Jupiter ed è stato pubblicato il 31 marzo 2011. La prevendita per ordinare il CD contenente Jupiter è stato reso disponibile sul sito di Elementary OS a partire dall'11 gennaio 2011 Era basata su Ubuntu 10.10. In Jupiter l'ambiente desktop utilizzato era GNOME 2 ed era presente una suite per l'ufficio. La seconda versione denominata Luna, è basata sulla versione 12.04 di Ubuntu, rilasciata il 14 novembre 2012 ed è possibile scaricarla dal sito ufficiale. La versione finale di Luna è stata rilasciata l'11 agosto 2013. Il programma è integrato con le impostazioni di sistema, quindi, per modificare l'aspetto del sistema, basterà cercare la voce "Tweaks" nelle impostazioni:

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

, , , , , , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari