post h1 Come costruire un nostro centralino VoIP con Elastix. ~ Ubuntulandiapost h1

agosto 09, 2010

Come costruire un nostro centralino VoIP con Elastix.

| 1 Comment
Il VoIP, o Voice over IP, è una tecnologia che permette la trasmissione di dati di tipo voce attraverso internet.

L'insieme di tali protocolli rende possibile effettuare una chiamata attraverso la rete Internet.

Perchè può risultare utile?.
Effettuare chiamate attraverso VoIP può essere utile poichè permette di effettuare chiamate tra due punti geograficamente distanti a costi molto bassi o addirittura nulli.

Grazie alla rete Internet si possono effettuare chiamate pagando solo il costo della connettività, senza limiti di tempo e senza tenere occupata la linea telefonica.

Esistono diverse società che offrono numeri geografici su tecnologia VoIP, ed utilizzando un client sul nostro computer possiamo portare con noi il nostro numero di telefono di casa in qualsiasi parte del mondo.

Avere un numero geografico mobile offre ulteriori vantaggi: per chi ha una tariffazione sulle chiamate, potrebbe risultare molto utile e molto economico chiamare un numero che risulta essere una chiamata urbana.

Chiarifichiamo il tutto con un esempio:
~ Alice va in vacanza negli Stati Uniti ed ha a disposizione una connessione ad Internet
~ Bob, che abita a Milano, vuole chiamare Alice
Ora una chiamata intercontinentale potrebbe essere parecchio dispendiosa.
~ Alice è in possesso di un numero geografico VoIP con prefisso 02 (02 12345678)
~ Bob chiama Alice al numero 02 12345678
~ Bob pagherà la chiamata come una normalissima chiamata urbana anche se in realtà Alice è negli Stati Uniti

Una delle società di spicco che offre servizi di questo tipo è Messagenet, la quale dispone di una ricca scelta di prefissi gratuiti.

Ovviamente per poter effettuare chiamate attraverso il numero VoIP bisogna disporre di un credito legato al nostro account Messagenet e le tariffazioni delle chiamate sono disponibili sul sito.

Il centralino Elastix.

La cosa però veramente interessante è riuscire a costruire un nostro centralino VoIP.
A questa necessità risponde in maniera veramente completa Elastix.

Elastix è una distribuzione Linux, basata su CentOS studiata appositamente per essere utilizzata come centralino VoIP.

Inutile dire che tutti i vantaggi riportati precedentemente sull'utilizzo del VoIP vengono in questo caso amplificati.

Con Elastix abbiamo il pieno controlli dei nostri telefoni VoIP. Possiamo generare estensioni per ogni telefono, associarle ad un gruppo, e dividere chiamate per i vari numeri geografici sui singoli telefoni o su tutto un gruppo di estensioni.

In questa guida vedremo l'installazione della distribuzione e la configurazione di 2 estensioni per telefoni/client VoIP.

Installazione
Possiamo reperire dal sito http://www.elastix.org/ le ISO della distribuzione. Ovviamente, se non abbiamo un computer da dedicare al centralino possiamo facilmente virtualizzare la macchina guest.
L'installazione risulta essere una normalissima installazione di GNU/Linux, molto simile a quella di CentOS.

L'interfaccia Web e la configurazione
Elastix dispone di una interfaccia Web per la configurazione.

Elastix

Le credenziali per il primo accesso sono:
~ USER: admin
~ PASSWORD: palosanto

L'area che a noi interessa configurare è PBX, o Private Branch Exchange, ovvero l'area del centralino telefonico.
In particolare andremo a configurare due nuove estensioni SIP.
Andremo quindi nella sezione PBX -> Extensions.
Selezioniamo Device: Generic SIP Device e clicchiamo Submit.
Le parti essenziali da configurare sono:
~ User Extension: che sarà il nostro UserID, o la nostra URI
~ Display Name: che sarà il nome che verrà utilizzato come identificativo del chiamante
~ secret: che sarà la password di accesso
Una volta compilati i campi possiamo scorrere tutta la pagina e cliccare su Submit. Vedremo quindi apparire nella pagina PBX -> Extensions, sul lato destro la nuova estensione.

Riprendendo l'esempio precedente potremmo creare l'estenzione per Alice e Bob nel seguente modo:
~ User Extension: 8001
~ Display Name: Alice
~ secret: ******

~ User Extension: 9001
~ Display Name: Bob
~ secret: ******

Ora Alice e Bob potranno comunicare attraverso i loro numeri privati (e non geografici) attraverso il centralino appena configurato.

I client disponibili e la configurazione
Esistono svariati client per computer che utilizzano il protocollo SIP per comunicazioni VoIP.
Tra essi abbiamo:
~ Ekiga (http://www.ekiga.org/)
~ SFL Phone (http://www.sflphone.org/)
~ Linphone (http://www.linphone.org/index.php/eng)
~ QuteCom (http://www.qutecom.org/)
~ SIP Comunicator (http://sip-communicator.org/)
E altri ancora sono reperibili qui.

I campi da configurare per esempio su Ekiga, per quanto riguarda l'account di Alice prima configurato, sono:
~ Nome: il nome dell'account; è consigliabile mettere un nome identificativo come Alice@8001
~ Registrante: indirizzo IP o DNS del centralino (elastix.example.net)
~ Utente: 8001
~ Nome di accesso: 8001
~ Password: ******
~ Tempo massimo: 3600

Vedremo apparire da parte al nome, se tutto è stato configurato correttamente, la scritta Registrato.

ATTENZIONE: ricordiamo che la porta di default utilizzata per il protocollo SIP è la 5060.

Nota sulle porte FXS e FXO.

Le porte FXS ed FXO sono delle porte che si interfacciano con connettori di tipo RJ-11, ovvero Registered Jack tipo 11.

Queste interfacce fisiche sono i plug comunemente usati per la linea telefonica tradizionale. Seppure queste due porte condividano lo stesso tipo di interfaccia, hanno scopi sostanzialmente differenti.

Le porte FXS, o foreign exchange station, servono per convertire un telefono tradizionale ad un telefono VoIP.

Le porte FXO, o foreign exchange office, servono per instradare le comunicazioni VoIP su di una linea tradizionale.

Uno schema riassuntivo potrebbe essere il seguente:

Schema FXS e FXO

Abbiamo quindi trasformato tre telefoni tradizionali in tre telefoni VoIP attraverso le tre porte FXS. Attraverso l'apparato possiamo colleggare i telefoni ad un centralino VoIP come Elastix.
Successivamente abbiamo riconvertito la linea VoIP in linea tradizionale attraverso un altro apparato di rete che incorpora una porta FXO.

Un apparato che permette di fare una cosa del genere integrando una porta FXS, una porta FXO e delle interfacce di rete è l'ottimo LinkSys/Cisco SPA3102.

LinkSys/Cisco SPA3102
fonte: Codice a Sbarre
Un tutorial completo su Elastix lo trovate in questa pagina.


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



1 commento:

  1. Ciao,
    se io volessi collegare cinque abitazioni, quattro vicine, ed una remota (che non ha proprio telefono ma solo internet), potrei farlo utilizzando una ata come quello dell'articolo e poi collegando le prime quattro con cavo ethernet ed altrettanti telefoni voip, in modo da far smistare tutto ad elastix ed avere cosi' un numero voip per le outbound ed uno pstn per le inbound?
    La quinta invece siccome e' abitata solo per tre mesi l'anno, dovrebbe avere come estensione il numero della prima. Nell'ultimo caso, bisognerebbe avere un secondo ata nella sede estiva?

    RispondiElimina

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari