post h1 Meccanismi della grafica Raster Scan, tecnica di visualizzazione di un'immagine usata sullo schermo di un tubo a raggi catodici. ~ Ubuntulandiapost h1

ottobre 13, 2012

Meccanismi della grafica Raster Scan, tecnica di visualizzazione di un'immagine usata sullo schermo di un tubo a raggi catodici.

| No comment

La grafica raster scan è una tecnica di visualizzazione di un'immagine usata sullo schermo di un tubo a raggi catodici nella quale un fascio di elettroni traccia una successione di linee orizzontali adiacenti in modo da coprire l'intero quadro.

L'immagine viene creata regolando l'intensità del fascio. L'esempio più comune di raster-scan è l'immagine televisiva, ma esso viene usato anche nei monitor degli elaboratori, dei radar, ecc.

Per creare e rinfrescare l'immagine il quadro viene coperto dal fascio di elettroni fra le 30 e le 60 volte al secondo.

La tecnica raster-scan è utilizzata nei cinescopi, ma non negli schermi televisivi al plasma o ai cristalli liquidi.

È detta raster-graphics la tecnica di visualizzazione grafica o pittorica che costruisce la forma voluta (figura, immagine, disegno) mediante raster-scan; si differenzia dalla grafica vettoriale che invece traccia il percorso della linea da visualizzare.
  • Semplice meccanismo di rappresentazione dell'immagine tramite computer:

  • Il pixel assume due valori 0 o 1 cioè due colori o due livelli di grigio (quantizzazione a due stati).
  • il prossimo passo è quantizzare  l'intensità del pixel su più livelli di grigio (eg. 4 bit come in figura)



La deflessione è controllata da un generatore di rampe per gli indirizzi

2^n intensità o colori




immagine del pianeta Venere ottenuta mediante riflettometria a microonde
200x200 pixel quantizzati ad 8 bit (256 livelli di grigio)
--> Variando la scale dei grigi cioè l'associazione intensità/livello di grigio si hanno vari risultati

alta brightness (luminosità)


bassa brightness (luminosità)

contrasto eccessivo

contrasto carente
  • il meccanismo di generazione dell'immagine sullo schermo sarà realizzato da una scansione della memoria di quadro:

  • punto per punto (istante per istante) l'intensità del raggio prodotto sarà proporzionale al numero scritto nellla memoria di quadro per quel pixel
  • generalizzazione : un codice per ognuno dei tre colori (r,g,b), con un numero di bit appropriato (eg. 8 per colore)
  • formati usuali sono:
    • un campione per pixel (bianco/nero scala di grigi)
    • 3 campioni per punto (Red-Green-Blue)
    • 4 campioni per punto (Red-Green-Blue + "Alpha" [opacità])
  • tipico frame buffer ad 8 bit per colore (24 bit) e canali

  • in realtà si passa sempre attraverso una LUT (Look Up Table) - Animazioni di colore
  • si può raddoppiare il frame buffer
  • per la profondità occorre un buffer di coordinate z
  • etc.......
  • il canale "alfa" parametro di trasparenza (1 non trasparente - 0 trasparente)
  • hardware : sottosistema grafico nel PC

· il sottosistema grafico: il processore grafico, il frame buffer e l'hardware del video

  • la memoria di quadro è di tipo specializzato (eg. RAMDAC o con aggiunta di logica)
  • in passato il meccanismo 'raster scan' era sostituito dal 'random scan' ora obsoleto

Il tubo a raggi catodici e l'hardware
  • in passato il meccanismo 'raster scan' era sostituito dal 'random scan' ora obsoleto

 
Ricerca personalizzata

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

, , , , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari