post h1 Guida all’installazione di Kubuntu 14.04 “Trusty Tahr”: programmi p2p, amule e jdownloader (5a parte). ~ Ubuntulandiapost h1

aprile 24, 2014

Guida all’installazione di Kubuntu 14.04 “Trusty Tahr”: programmi p2p, amule e jdownloader (5a parte).

| No comment

Kubuntu 14.04 LTS viene rilasciata con KDE 4.13, una delle migliori release di sempre in termini di velocità e stabilità.

Kubuntu è sviluppato in modo coordinato con Ubuntu e tutti i pacchetti sono condivisi nello stesso archivio.

Il rilascio di una nuova versione avviene contestualmente al rilascio di una nuova versione di Ubuntu, e come tale contrassegnata da X.Y aggettivo animale (dove X rappresenta le ultime due cifre dell'anno di rilascio e Y è il mese: 04 (aprile) per le versioni stabili e 10 (ottobre) per quelle di passaggio tra una stabile e la successiva).

Finanziato dalle società Canonical Ltd (registrata nell'Isola di Man) e Blue Systems , questo sistema è rilasciato come software libero sotto licenza GNU GPL ed è gratuito e liberamente modificabile.

KDE 4.13,  include di default:

  • Il nuovo desktop semantico Baloo che velocizza notevolmente il processo d'indicizzazione dei file
  • Il reader d'immagini Gwenview che aggiunge / migliora il supporto per RAW,
  • L’editor di testo Kate completamente rivisitato con nuove features come ad esempio l'evidenziazione della sintassi in C++, supporto per C++11 e C++1y e nuove opzioni riguardanti per la sezione del testo e completamento automatico del codice.
  • KDE 4.13 potrebbe, per le versioni precedenti,  arrivare attraverso PPA Kubuntu Backports

kdenlive3

1.- aMule ed aMule-adunanza.

AMule

Se usate ancora la rete Emule due sono i programmi, amule ed amule-adunanza a seconda o meno se siete su rete normale o su rete Fastweb.

Come per eMule, il programma è rilasciato sotto la licenza GPL. Dal settembre 2007 aMule supporta il protocollo d'offuscamento per tutelare la connessione dell'utente.

aMule supporta quasi tutte le funzioni di eMule tra cui:

    Sistema dei crediti ufficiale;
    Scambio fonti (Source exchange): metodo per trovare file e fonti di download più semplicemente e velocemente;
    Supporto ai filtri IP per proteggersi da connessione "pericolose" o "spia";
    Sistema contro MOD (versioni modificate di eMule) leech;
    Supporto ai sistemi ICH e AICH per recuperare parti di file corrotti;
    Protocollo d'offuscamento;
    Supporto UPnP.

Se siete su rete normale installate aMule dando da terminale:

sudo apt-get install amule

Se siete su rete Fastweb installate aMule-Adunanza con

sudo apt-get install amule-adunanza

2.- JDownloader.

jdownloader-001

JDownloader è una applicazione gratuita che ti aiuta a scaricare più file ad ad una velocità maggiore da siti di file hosting.

E' possibile gestire i download da una interfaccia molto intuitiva.

JDownloader è scritto in Java e quindi può essere eseguito su Linux.

Dopo aver testato JDownloader, possiamo dire che si tratta di un programma da avere assolutamente se ogni giorno scaricate file da siti che normalmente limitano la velocità di scaricamento.

Con JDownloader eviterai gratuitamente i limiti di download imposti da questi siti.

Come client per i protocolli stile fileserve etc (o quel che resta sigh) l'unica soluzione completa è JDownloader.

Per installarlo dobbiamo per prima aggiungere il PPA. Da terminale diamo quindi

sudo add-apt-repository ppa:jd-team/jdownloader

aggiorniamo

sudo apt-get update

ed infine installiamo jdownloader

sudo apt-get install jdownloader 

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

, , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari