post h1 Embedded Linux per dispositivi mobili. ~ Ubuntulandiapost h1

giugno 20, 2014

Embedded Linux per dispositivi mobili.

| No comment

I primi sistemi operativi per telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici portatili consumer sono stati sviluppati su misura, il che significa che erano costose da sviluppare e mantenere, come tutti i driver hardware e interfacce doveva essere scritto da zero in un linguaggio di programmazione a basso livello.

Presto sviluppatori hanno iniziato a cercare approcci di livello superiore in grado di agevolare il riutilizzo di componenti software.

Un'installazione tipica di Linux embedded richiede solo circa due megabyte, che è stato quindi un buon candidato per l'uso come sistema operativo dei dispositivi a risorse limitate. Inoltre, Linux è Open Source e quindi ben si adatta come base per gli standard.

Un gruppo di aziende interessate allo sviluppo di prodotti Linux Embedded Linux ha formato il Consortium (ELC) al fine di promuovere Linux e sviluppare gli standard per i mercati informatici incorporati.

Standard sono anche sviluppato per la gestione dei consumi dei dispositivi, la progettazione di interfacce utente, e in tempo reale il funzionamento del software Linux embedded. Uno dei risultati di questo sforzo è il Consorzio Embedded Linux Platform Specification (ELCPS).

embedded_linux canonical

Potenza Combinazione: Mobile Linux e Mobile Java

Anche se Linux si sta evolvendo in uno standard importante per i sistemi operativi per dispositivi mobili, Java sta diventando uno standard a livello di applicazione software.

Le specifiche J2ME/MIDP sono stati adottati da tutti i principali produttori di telefonia mobile, che consente agli sviluppatori di software di scrivere applicazioni che possono essere eseguiti, senza modifiche, su tutti questi dispositivi che aderiscono a queste specifiche.

Il MIDP (Mobile Information Device Profile) è composto da un insieme di API Java, che fornisce un J2ME (Java 2 Micro Edition) ambiente di runtime per dispositivi di informazione mobili. Si standardizza le funzioni come la progettazione dell'interfaccia utente, memorizzazione persistente, e il networking.

 

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

, , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Caricamento in corso...

Ultimi post pubblicati

Archivio

Ubuntulandia in Instagram

>center>

Post Più Popolari